È necessario continuare a lavorare per ridurre il divario di genere

È necessario continuare a lavorare per ridurre il divario di genere
È necessario continuare a lavorare per ridurre il divario di genere

Attualmente, il divario nel tasso di disoccupazione tra uomini e donne, che si attesta a 3,1 punti percentuali (pp) a livello nazionale (e 0,8 pp a livello urbano), il più basso da quando sono stati tenuti i registri (gennaio 2010).

Andrés Felipe Medina, economista di BBVA Research, ha spiegato che il divario di genere nel tasso di disoccupazione è la differenza tra il tasso delle donne e quello degli uomini e, storicamente, questo divario è stato in media di 5,6 punti percentuali in Colombia. Secondo l’esperto, il divario ha affrontato periodi di stress.

Ad esempio, durante la pandemia, ha raggiunto un valore massimo di 9,9 p.p. nel luglio 2020, aggravato dal forte calo del tasso di occupazione femminile e perché il peso delle attività di cura è ricaduto in modo sproporzionato sulle donne.

Puoi leggere. IA: In Colombia i consumatori chiedono trasparenza con le immagini

Quanto sopra evidenziato ha evidenziato il peggioramento del mercato del lavoro femminile rispetto a quello maschile.

La riduzione

Secondo Medina, la ripresa dell’economia nel post-pandemia ha portato con sé una riduzione del divario occupazionale di genere. Si rileva così che durante la pandemia il tasso di disoccupazione degli uomini ha raggiunto un massimo del 19,2% mentre quello delle donne ha raggiunto il 26,9%.

Tuttavia, la ripresa dell’economia e, in particolare, dei settori legati ai servizi, come le attività artistiche e i servizi di alloggio e ristorazione, che coinvolgono in larga parte la manodopera femminile, ha consentito la ripresa dell’occupazione femminile.

Puoi leggere: Cerchi lavoro? L’azienda offre 300 posti vacanti

Ha aggiunto che “con questo, a maggio 2024, il tasso di disoccupazione degli uomini è pari al 9,0% e quello delle donne al 12,1%”.

Ha concluso affermando che, sebbene ci siano ancora molte questioni pendenti da risolvere in termini di parità di genere nel mercato del lavoro, come le differenze nella partecipazione complessiva o nel tasso di occupazione, la riduzione del divario di genere nel tasso di disoccupazione è una prima vittoria. un risultato significativo su cui bisogna continuare a lavorare per rafforzare il mercato del lavoro, soprattutto quello femminile.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV un uomo ha sparato ai pedoni dal suo balcone
NEXT Lilia Lemoine ha giustificato il licenziamento di Julio Garro dal governo: “Stava per strofinare il cappello a qualcuno”