Il falso medico ha firmato sette contratti come medico di base della clinica di polizia

Il falso medico ha firmato sette contratti come medico di base della clinica di polizia
Il falso medico ha firmato sette contratti come medico di base della clinica di polizia

IL Procura Generale della Nazione ha fatto chiarezza, tra la mattina e il pomeriggio di questo mercoledì 24 aprile, sul caso del falso medico che ha lavorato per tre anni nel Ambulatorio della Polizia Regionalesito nel comune di SolitudineAtlántico, e che fornisce servizi sanitari ai membri dell’istituzione in tutto il Dipartimento.

– Leggere: È così che hanno scoperto l’inganno del finto medico dell’ambulatorio della Polizia Regionale

– Vedere: Catturano un falso medico che ha lavorato per più di 3 anni presso la clinica di polizia

– Qui: “Ho richiesto un’indagine su un caso di falso medico”: segretario alla Sanità di Soledad

Un rappresentante dell’ente inquirente ha presentato la sua presentazione davanti al Sesto Giudice Penale Municipale con Funzioni di Controllo di Garanzia della città di Barranquilla, dopo la legalizzazione delle catture di Mayra Alejandra Zapata Gómez, nome del finto medico; il maggiore della polizia Andrea Paola Rodríguez Serrano; i sottufficiali Javier Bula Barrios E Rubén Pinto Vargascosì come lo psicologo Marbel Luz Pertuz Martínez.

Anche se il procedimento precisava che nel caso del sottufficiale Bula Barrios si era arreso alle autorità.

(Potresti essere interessato a: Assassinato a Malambo, gestiva un albergo e rispondeva ai Costeños)

Come ha rivelato ieri EL HERALDO, membri in uniforme del Dijín della Polizia Nazionale hanno arrestato Mayra Zapata Gómez nella città di Cartagena, in conformità con un mandato d’arresto emesso da un giudice per crimini contratto senza osservanza delle norme di legge, falsificazione ideologica in atto pubblico, falsificazione in atto privato e arricchimento illecito di persona.

Dopo aver informato il giudice della vicenda, la donna è stata trasferita nella città di Barranquilla, come il maggiore Andrea Paola Rodríguez Serranoche attualmente sarebbe responsabile della direzione della Clinica di Polizia di Villavicencio, Meta.

(Leggi anche: Live: catturata l’udienza del caso del direttore della scuola in B/keel)

Vale la pena ricordare che la Direzione sanitaria della Polizia nazionale ha rilasciato il 26 gennaio un comunicato in cui conferma l’attività di controllo interno a seguito delle denunce su “una serie di incongruenze in alcuni processi contrattuali dell’Unità sanitaria sanitaria”.UPRES) Atlántico”, di cui fa parte la Clinica di Polizia.

Questa storia sarebbe iniziata tra giugno e luglio dell’anno precedente, quando alla direzione del centro di cura arrivò un agente di polizia, con il grado di colonnello. Il personale in divisa avrebbe ordinato dei cambiamenti, tra questi presunti appelli a sollevare i vecchi funzionari da alcuni incarichi, ma, in sostanza, ha finito per assumere parenti, in un evidente caso di nepotismo.

Queste irregolarità sarebbero state segnalate alla Direzione Sanitaria della Polizia Nazionale, quindi è stato avviato un audit interno presso la Clinica della Polizia Regionale che ha portato a diversi accertamenti, tra cui l’assunzione della dottoressa Maira Alejandra Zapata, apparentemente collegata alla clinica dal 2020, al momento del pandemia.

(Vedere qui: L’arresto del preside coglie di sorpresa gli insegnanti dell’istituto)

Secondo fonti della polizia, il finto medico è arrivato in un momento di crisi a causa del Covid-19, ed era collegato all’area emergenza, oltre che all’assistenza ai pazienti attraverso appuntamenti virtuali. Prescriveva medicinali e, quel che è peggio, firmava certificati di morte pazienti che sono venuti sul posto in cerca di miglioramento, nel mezzo della pandemia.

In questa linea, secondo quella recente mostra dell’ ProcuraMayra Zapata Gómez avrebbe firmato “sette contratti come medico di base con la clinica della Polizia, tra il 2020 e il 2023”.

“Questa donna non esercita la professione di medico di base né è un professionista medico. “Ha falsificato diplomi e altri documenti indicati come di professione medica”, ha spiegato il pubblico ministero al rappresentante di giustizia.

(Non smettere di leggere: Armi, ecstasy e ketamina, cosa trovato nell’operazione in cui cadde alias Lili)

Tuttavia, parallelamente all’indagine della Procura, sono emersi altri tipi di circostanze su come è stato scoperto donne, prima dell’audit della Direzione Sanitaria dell’ Polizia Stradale Nazionale.

A quanto pare, una delle versioni sarebbe collegata ad una causa tra Mayra Zapata e un altro medico locale che portò al pedinamento della donna e alla scoperta del suo complotto.

Lo ha chiarito la Direzione sanitaria della Polizia di Stato, che ha accertato che “il professionista sanitario non era iscritto nel Registro unico nazionale dei talenti umani in sanità (RITORNA), una situazione che ha generato un allarme.”

L’ufficiale, i due vicesindaci e lo psicologo detenuto sono invece indagati per la presunta omissione delle loro funzioni e responsabilità nei processi contrattuali.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Vaccinazione antinfluenzale: chi sono i gruppi target e dove possono ricevere la dose gratuita?
NEXT I primi sintomi del cancro cervicale che dovrebbero mettervi in ​​allerta