Cos’è la sindrome della bocca, delle mani e dei piedi?

Cos’è la sindrome della bocca, delle mani e dei piedi?
Cos’è la sindrome della bocca, delle mani e dei piedi?

I sintomi principali includono piaghe o piccole ferite in bocca, nonché eruzioni cutanee su mani, piedi e glutei.

La sindrome della bocca, delle mani e dei piedi è una malattia che colpisce principalmente bambini fino a circa sette anni.

Questa è un’infezione, nota anche come HFMD, che provoca piaghe in bocca, nonché eruzioni cutanee sulle mani e sui piedi.

Finora, nel 2024, nella regione di Coquimbo sono stati rilevati almeno cinque casi di sindrome della bocca, delle mani e dei piedi.

“Epidemie di virus alla bocca, alle mani e ai piedi sono state segnalate in cinque asili nido della regione, colpendo 25 bambini del comune di La Serena e Coquimbo. Tutti i casi sono già in fase di recupero a casa, con valutazione medica e trattamento corrispondente”, ha spiegato Paola Salas, ministro della Salute.

Quali sono i tuoi sintomi?

Secondo i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, la sindrome delle mani, dei piedi e della bocca è un’infezione virale lieve e contagiosa che colpisce i bambini piccoli.

I sintomi principali includono piccole ferite o ferite in bocca (lingua, gengive e interno delle guance), oltre ad un’eruzione cutanea su mani, piedi e glutei.

Un’altra sintomatologia associata a questa infezione virale è febbre, mal di gola, nauseairritabilità e perdita di appetito.

Come si trasmette la Sindrome della Bocca, delle Mani e dei Piedi?

Trattandosi di un’infezione virale, questa malattia si trasmette attraverso il contatto con goccioline contenenti il ​​virus, prodotte quando a la persona tossisce, starnutisce o parla.

Toccando una persona infetta o avendo un contatto ravvicinato con lei, come baciarla, abbracciarla o condividendo tazze, bicchieri o posate, è ovviamente possibile infettarsi.

Qual è il trattamento per la sindrome della bocca, delle mani e dei piedi?

Questa malattia non ha un trattamento specificodal disagio e piaghe di solito scompaiono da soli dopo pochi giorni.

Nonostante ciò, gli esperti raccomandano di seguire alcune linee guida per ridurre il disagio, come ad esempio mantenere l’idratazione o somministrare alimenti a base di porridge ai bambini infetti. Vengono prescritti anche antidolorifici come il paracetamolo o l’ibuprofene.

Quando consultare un professionista?

  • Tuo figlio non può bere bevande come al solito e temi che possa disidratarsi.
  • Tuo figlio non è vigile e non risponde.
  • La febbre di tuo figlio dura più di 3 giorni.
  • I sintomi non migliorano dopo 10 giorni.
  • Il tuo bambino ha un sistema immunitario indebolito (la capacità del corpo di combattere germi e malattie).
  • I sintomi sono gravi.
  • Il tuo bambino è molto piccolo, soprattutto se ha meno di 6 mesi.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Con questo semplice cambiamento nelle abitudini alimentari della colazione si potrebbe evitare, secondo gli esperti, una grave malattia
NEXT Cova, azienda impegnata nel benessere degli animali