Dopo aver riconosciuto casi di trombosi: l’Europa ritira dal mercato il vaccino AstraZeneca

Dopo aver riconosciuto casi di trombosi: l’Europa ritira dal mercato il vaccino AstraZeneca
Dopo aver riconosciuto casi di trombosi: l’Europa ritira dal mercato il vaccino AstraZeneca

Alla fine di aprile, l’azienda farmaceutica AstraZeneca ha fatto riferimento agli effetti negativi che potrebbe avere il vaccino contro il Covid-19 sviluppato insieme all’Università di Oxford.

L’azienda si trova ad affrontare un azione legale collettiva in cui viene accusato che il suo vaccino contro il COVID-19 avrebbe causato lesioni gravi e perfino la morte in centinaia di casi.

Sebbene AstraZeneca abbia pubblicamente negato le accuse, lo ha affermato in un documento legale depositato presso l’Alta Corte “in casi molto rari, può causare TTS”riferendosi alla sindrome trombotica con trombocitopenia, che causa coaguli di sangue nelle persone.

“È riconosciuto che il vaccino AZ può, in casi molto rari, causare la TTS. Il meccanismo causale è sconosciuto”, si legge nel documento legale pubblicato dai media britannici.

L’Europa ritira dal mercato il vaccino AstraZeneca – Foto: LUIS ENRIQUE SEVILLA FAJARDO/ LA TERCERA

L’Europa ritira il vaccino dal mercato

A seguito di questi eventi, il 27 marzo, la Commissione Europea (CE) ha notificato che, su richiesta del proprietario – AstraZeneca –, revoca l’autorizzazione all’immissione in commercio del farmaco a partire da martedì 7 maggio 2024

Da AstraZeneca assicurano che “dato che sono stati sviluppati molteplici vaccini aggiornati per le varianti del covid-19, ora c’è un surplus di vaccini disponibili. “Ciò ha portato a una diminuzione della domanda di Vaxzervria, che non viene più prodotto né fornito”. Quindi la domanda non sarebbe uno dei motivi per ritirarli dal mercato.

Dalla Commissione Europea Non hanno indicato se questi due eventi sono collegati. In ogni caso, un portavoce ha assicurato che su richiesta dell’azienda interromperà la commercializzazione del vaccino e ha sottolineato che questo fatto non è raro quando i prodotti non sono richiesti nell’UE.

In ogni caso, il laboratorio, che ha presentato la richiesta di ritiro il 5 marzo davanti a Bruxelles, si congratula per il ruolo svolto da Vaxzevria nel porre fine alla pandemia. In questa riga sottolinea che, “Secondo stime indipendenti, più di 6,5 milioni di vite sono state salvate e più di 3 miliardi di dosi sono state consegnate in tutto il mondo solo nel primo anno di utilizzo”.

L’Europa ritira dal mercato il vaccino AstraZeneca

Che cos’è la trombosi con sindrome trombocitopenica?

La sindrome trombocitopenia-trombosi (TTS) è caratterizzata da formazione di coaguli di sangue in concomitanza con un basso numero di piastrine, essenziale per la coagulazione e per evitare sanguinamenti dopo infortuni.

Una conta piastrinica inferiore a 150.000 aumenta significativamente il rischio di emorragie, che possono essere pericolose per la vita, soprattutto se si verificano nel cervello. IL La diagnosi precoce e il trattamento sono essenziali per prevenire gravi complicazioni derivate da questa condizione.

Tuttavia, AstraZeneca ritiene che la causalità della TTS (sindrome da trombocitopenia e trombosi) in ogni singolo caso debba essere valutata da esperti e che questa sindrome Può verificarsi anche in assenza di vaccinazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Come trovare i soldi che il tuo medico riceve dalle grandi farmacie
NEXT Il Santa Bárbara accoglie i nuovi operatori sanitari residenti