5 idee per incorporare i semi di chia nella tua dieta

5 idee per incorporare i semi di chia nella tua dieta
5 idee per incorporare i semi di chia nella tua dieta

Il seme di Chia, chiamato superalimento, è raccomandato dagli operatori sanitari per il suo alto valore nutrizionale. (Fotografia)

Nonostante le sue piccole dimensioni, il seme di chia ha un effetto elevato Valore nutrizionale e la sua assunzione presenta molteplici benefici alla saluteche gli è valso il titolo di superalimento, essendo altamente raccomandato dagli operatori sanitari da integrare nella dieta quotidiana.

Viene da Saggio, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, originaria della regione centroamericana, questo piccolo seme fa parte dell’alimentazione umana da più di 5 millenni. Entrambi i aztechi Come il maya Consideravano i semi di chia come a elemento fondamentale della tua dieta.

Al giorno d’oggi, la sua coltivazione si è espansa verso aree tropicali e subtropicali del Sud Americatra cui Ecuador, Bolivia e Argentina nordoccidentale, secondo fonti dell’Istituto Nazionale di Tecnologia Agraria (INTA) dell’Argentina in una pubblicazione.

Originaria dell’America Centrale, la chia era essenziale nella dieta degli Aztechi e dei Maya più di 5.000 anni fa. (Informazioni immagine illustrativa)

IL semi di chia si sono affermati come una fonte nutrizionale di grande valore. Il suo alto contenuto di omega 3 non solo promuove salute cardiovascolarema funziona anche come a influente antinfiammatorio naturale. Questo aspetto è essenziale per ridurre l’infiammazione cronica, il che aiuta ad alleviare alcuni disagi e a migliorare il benessere generale.

Secondo il Scuola di sanità pubblica di Harvard TH Chan, questi semi contengono nove aminoacidi essenziali che il corpo umano non è in grado di produrre da solo. Questi componenti sono vitali per lo sviluppo e la rigenerazione di cellule e tessuti. Allo stesso modo, hanno un’alta concentrazione di antiossidanti, compresi composti fenolici, flavonoidi, acidi caffeico e clorogenico; nonché miricetina, quercetina e kaempferolo, come dettagliato in un rapporto INTA.

Questi antiossidanti “mitigano l’attività dei radicali liberi, combattono l’invecchiamento cellulare, proteggono dall’alterazione delle membrane cellulari e prevengono patologie croniche non trasmissibili e/o degenerative”, secondo l’entità argentina.

La Chia è ricca di omega 3, antiossidanti e nove aminoacidi essenziali, che promuovono la salute cardiovascolare e combattono le infiammazioni. (Informazioni immagine illustrativa)

IL semi di chia Si rivelano un’ottima aggiunta al cibo quotidiano perché sono una ricca fonte di grassi polinsaturi, inclusi gli acidi grassi omega-3, nonché fibre, proteine, calcio, fosforo e zinco. Gli apporti di questi nutrienti sono molteplici, distinguendosi soprattutto per favorire l’ salute cardiovascolare contribuendo alla riduzione dei livelli di colesterolo, alla regolazione del battito cardiaco e della pressione arteriosa, alla prevenzione della formazione di trombi e alla riduzione dei processi infiammatori.

Con questo approccio, il centro medico Clinica Mayo Negli Stati Uniti è stato raccomandato di incorporare la chia come parte delle fonti di grassi sani nella dieta quotidiana. Questo perché, come sopra indicato, si tratta di a alimento ricco di acidi grassi omega-3che, secondo questi professionisti, contribuiscono dalla “riduzione dei trigliceridi nel sangue” alla “riduzione del rischio di soffrire di malattie cardiache e circolatorie”.

Secondo il quantità adeguata da consumare, gli specialisti hanno stabilito che due cucchiai di chia forniscono il 30% del valore giornaliero raccomandato di manganese, il 27% di fosforo, nonché zinco, vitamine B1, B2 e B3 e potassio. In questa porzione apparentemente piccola ci sono 138 calorie e solo 1 grammo di carboidrati netti, 11 grammi di fibre, 4 grammi di proteine, 9 grammi di grassi (di cui 5 omega 3) e il 18% dell’apporto giornaliero raccomandato di calcio.

La porzione giornaliera raccomandata di chia fornisce importanti nutrienti come manganese, fosforo ed è povera di carboidrati netti. (Informazioni immagine illustrativa)

Per massimizzare gli effetti benefici della chia si consiglia di ingerirla Da 10 a 15 grammi di questi semi al giorno, che corrisponde a circa due cucchiaini.

Questo però è poco noto Le preziose sostanze nutritive si trovano all’interno del seme. Poiché lo strato esterno dei semi di chia è estremamente sottile e si rompe facilmente, gli esperti suggeriscono di idratarli in acqua o di incorporarli alimenti liquidi come frullati, yogurt o latti per facilitare il rilascio dei loro nutrienti essenziali.

Se si preferiscono i semi allo stato secco, la raccomandazione è di schiacciarli preventivamente per favorire un migliore assorbimento e contribuire alla salute del apparato digerente.

I semi di chia possono essere aggiunti a diversi piatti senza alterarne il sapore, dallo yogurt ai dolci, per un aumento dei nutrienti. (Immagine illustrativa Infobae).

Poiché i semi di chia non hanno un sapore intenso, possono essere aggiunti a diversi menù come insalate, salse, yogurt o zuppe per ottenere un aumento dei nutrienti, senza alterare l’essenza del piatto in preparazione.

Il dietista americano Bretagna LubeccaRD ha condiviso alcuni suggerimenti per ottenere il massimo da questi semi piccoli ma potenti:

  1. Mescolateli con yogurt, fiocchi d’avena o frullati.
  2. Usa i semi di chia al posto delle uova come addensante in zuppe, stufati e salse.
  3. Prepara il budino ai semi di chia unendolo al latte e al dolcificante che preferisci e poi conservalo in frigorifero per una notte. Prima di consumare è possibile aggiungere frutta, noci, cannella, ecc.
  4. Incorpora i semi di chia nei prodotti da forno come muffin, pane, torte o pancake.
  5. Aggiungi i semi di chia ai condimenti per insalata, alle salse o alle marmellate fatte in casa.
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Progettano una seta bioelettronica che potrebbe rivoluzionare la medicina, la moda e i videogiochi
NEXT “È vietato l’esercizio pubblico del sacerdozio” – Publimetro Cile