Chi vincerebbe le elezioni presidenziali del 2 giugno? Ciò ha rivelato la simulazione elettorale dell’ITAM

Chi vincerebbe le elezioni presidenziali del 2 giugno? Ciò ha rivelato la simulazione elettorale dell’ITAM
Chi vincerebbe le elezioni presidenziali del 2 giugno? Ciò ha rivelato la simulazione elettorale dell’ITAM

Xóchitl Gálvez, Claudia Sheinbaum o Jorge Álvarez Máynez? L’ITAM ha effettuato la sua simulazione elettorale e questo politico è risultato il vincitore. (Anayeli Tapia/Infobae)

Mancano solo tre settimane Elezioni presidenziali del 2 giugno e alla vigilia del terzo e ultimo dibattito presidenziale, l’attenzione è sempre più focalizzata sui sondaggi e sulle simulazioni di voto svolte negli istituti scolastici. Questi ultimi sono diventati un termometro fondamentale per misurare l’andamento elettorale dei giovani e della comunità accademica.

In questo contesto, il Istituto Tecnologico Autonomo del Messico (ITAM) Lunedì si è svolta una finta votazione che ha dato risultati interessanti riguardo alle preferenze dei partecipanti nei confronti dei tre candidati alla Presidenza della Repubblica.

Berta Xochitl Galvez Ruiz, candidato della coalizione Forza e cuore per il Messico, ha guidato i risultati con una maggioranza significativa. Ha ottenuto 635 voti, che rappresentano il 68,72% dei voti totali e il 71,11% dei voti effettivi, risultando la figura più popolare tra gli elettori. Va notato che, finora, solo un sondaggio (Massive Caller) la colloca come leader, mentre altre misurazioni collocano il membro PAN addirittura al terzo posto.

Secondo l’esercizio, Xóchitl Gálvez sarebbe il vincitore. Credito: Cuartoscuro

D’altra parte, Claudia Sheinbaum Pardo (Continuiamo a fare la storia) E Jorge Álvarez Máynez (Movimento Cittadino) Sono state le successive opzioni più votate, anche se con una notevole differenza rispetto alla prima.

Il morenista Sheinbaum è riuscito a raccogliere 107 voti, pari all’11,58% dei voti totali e all’11,98% dei voti effettivi. Vale la pena ricordare che è stato l’ex capo del governo di Città del Messico a guidare la maggioranza dei sondaggi.

Nel frattempo, l’emecista ha ricevuto 151 voti, raggiungendo il 16,34% dei voti totali e il 16,91% dei voti effettivi.

Inoltre, il processo prevedeva categorie per candidature non registrate e voti nulli, che rappresentavano rispettivamente il 2,60% e lo 0,76% dei voti totali.

La simulazione ITAM si è concentrata anche sulle elezioni per il Senato della Repubblica. L’esercizio ha rivelato un forte sostegno alla coalizione Fuerza y ​​​​Corazón por México, composta dai partiti politici PAN, PRI, PRD, che ha ottenuto 668 voti, ovvero il 72,37% dei voti totali e il 75,23% dei voti effettivi.

D’altra parte, Continuiamo a fare la storia, un’alleanza composta da Morena, PT e PVEM Ha ricevuto 74 voti, raggiungendo l’8,02% del totale e l’8,33% dei voti effettivi. Allo stesso tempo, Movimento cittadino è riuscito a catturare l’attenzione di una fascia dell’elettorato, sommando 146 voti, che rappresentano il 15,82% del voto totale e il 16,44% del voto effettivo.

Lo scrutinio ha registrato un numero minimo di voti anche per i candidati non registrati, con solo quattro voti, pari allo 0,43% del totale, mentre i voti nulli sono stati 31, pari al 3,36% del totale dei voti espressi.

Tuttavia, sui social network l’esercizio svolto dall’ITAM ha avuto ampia diffusione criticatopoiché le cifre indicano che a malapena aveva il partecipazione di 924 voti in totale, offrendo una panoramica limitata delle preferenze elettorali della comunità generale.

Esercitazione elettorale dell’ITAM. (X/@OsorioMijangos)

Tra le critiche spicca il dibattito sulla composizione socioeconomica della comunità ITAM e sulla sua possibile influenza sulle tendenze di voto verso determinate opzioni politiche.

“La faccenda dell’ITAM riflette solo che i più ricchi, quelli che pagano più di 100mila pesos al mese per poter studiare all’università (i loro genitori) preferiscono colei che garantisce la restituzione dei loro privilegi, la donna corrotta di Xóchitl,” ” Non sorprende che i privilegiati votino per il PAN. È una regola perché votano a favore bianchi privilegiati proprio come loro” e “Perché diamo così tanta importanza a @ITAM_mx?” sono stati alcuni dei commenti.

Con ciò, gli utenti di Internet hanno sottolineato che i risultati potrebbero essere influenzati dal profilo socioeconomico dei partecipanti, suggerendo che esiste una predisposizione a votare per partiti o candidati percepiti come rappresentanti di interessi più privilegiati.

Questa percezione è in contrasto con esercizi simili eseguiti in altre universitàin cui le preferenze hanno mostrato il sostegno a diverse forze politiche, il che rifletterebbe la diversità di opinioni nello spettro politico del paese.

Il 7 maggio il Esercitazione elettorale universitaria a livello nazionale, coinvolgendo più di 100 istituzioni, con l’obiettivo di catturare un campione rappresentativo della propensione del voto dei giovani di fronte alle elezioni presidenziali in Messico.

In questo esercizio universitario, Claudia Sheinbaum ha ottenuto il 65% dei voti, Jorge Álvarez Máynez il 22,2%, Xóchitl Gálvez il 7,7% e il 5,2% dei partecipanti ha annullato il proprio voto (X/@SimulacroMX)

La dinamica della simulazione ha replicato il processo elettorale ufficiale, consentendo agli studenti di esprimere segretamente il proprio voto in urne predisposte a tale scopo, che hanno offerto l’opportunità ai giovani di partecipare a un esercizio democratico, molti dei quali per la prima volta in una presidenza presidenziale. contesto elettorale.

I risultati hanno mostrato Claudia Sheinbaum Pardo è la preferita con il 65% dei voti, seguito da Jorge Álvarez Máynez con il 22,2%, mentre Xóchitl Gálvez ha ottenuto il 7,7%. Inoltre si è registrato il 5,2% di voti nulli.

Questi risultati anticipano una tendenza del voto giovanile, ponendo Sheinbaum in testa in questo esercizio e sottolineando le differenze nelle preferenze politiche che esistono tra gli studenti universitari.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Questo è il danno che causi al tuo corpo assumendo frequentemente antistaminici
NEXT Qual è il miglior esercizio di forza per chi ha più di 40 anni?