Il futuro della fertilità: conversazione con il dottor Fernando Beltramone

Il futuro della fertilità: conversazione con il dottor Fernando Beltramone
Il futuro della fertilità: conversazione con il dottor Fernando Beltramone

Quali recenti progressi evidenzierebbe nel campo della medicina riproduttiva?

I progressi sono stati notevoli negli ultimi anni. Sono stati sviluppati trattamenti più personalizzati, adattati alle esigenze specifiche di ciascun paziente. Ciò ha notevolmente migliorato l’efficienza e reso il processo più umano. In laboratorio si registrano i maggiori progressi, soprattutto in forni e terreni di coltura più efficaci per gli embrioni, compresa l’applicazione dell’intelligenza artificiale per ottimizzare la selezione di embrioni vitali e la riduzione del numero di embrioni trasferiti per migliorare i risultati.

Come si avvicina OVUM alla cura completa dei suoi pazienti nel processo di riproduzione assistita?

Diamo priorità ad un approccio personalizzato nel trattamento dell’infertilità. Ogni paziente e coppia affronta sfide uniche, quindi abbiamo progettato protocolli per soddisfare le loro esigenze individuali, anziché adattare i pazienti a protocolli rigidi. Fin dall’inizio effettuiamo uno studio approfondito di ciascun caso per garantire un approccio preciso ed efficace. Ogni trattamento è molto dispendioso in tempo, denaro, entusiasmo e corpo; Ecco perché forniamo un supporto medico e psicologico dettagliato per ridurre al minimo gli errori e fornire un ambiente di trattamento confortevole e comprensivo.

Qual è la tua visione per il futuro della medicina riproduttiva?

È entusiasmante e promettente, ma presenta anche sfide uniche. La ricerca di una gravidanza in età avanzata, soprattutto nelle donne che non hanno vitrificato gli ovociti, ha portato ad un aumento della necessità di trattamenti di ovodonazione. Tuttavia, i progressi tecnologici, come la produzione di ovuli e sperma da biopsie cutanee (una tecnica ancora in fase di sviluppo); e il trapianto uterino, offrono nuova speranza a coloro che affrontano difficoltà riproduttive più estreme. Anche l’intelligenza artificiale svolgerà un ruolo cruciale nell’ottimizzazione dei trattamenti e nel miglioramento dei risultati in futuro.

Che consiglio daresti a coloro che considerano le opzioni di fertilità?

Rimanere fiduciosi e cercare una guida onesta ed esperta. Ogni caso è unico ed è fondamentale esplorare tutte le opzioni disponibili con una guida adeguata. Anche se può essere difficile affrontare il fallimento, è essenziale mantenere una mente aperta e considerare tutte le possibili alternative, compresa l’adozione. La ripetizione di trattamenti infruttuosi non è vantaggiosa e ogni trattamento che non funziona è un’opportunità diagnostica che ci consente di visualizzare quale cambiamento può essere introdotto se si dimostra che può migliorarlo.

Per maggiori informazioni:

Ragnatela: www.ovum.com.ar

instagram: @ovum.arg

WhatsApp per domande e turni.: 351 768-4449

Potrebbe piacerti anche

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’esecuzione di esercizio fisico continuo migliora il benessere dei caregiver
NEXT Un medico di Rosario è stato scelto come uno dei sette saggi dell’umanità