Australis Seafoods segnala il minor utilizzo di antibiotici nella sua storia

Australis Seafoods segnala il minor utilizzo di antibiotici nella sua storia
Australis Seafoods segnala il minor utilizzo di antibiotici nella sua storia

Nell’ambito del lancio del VII Bilancio di Sostenibilità, l’azienda ha evidenziato la diminuzione del consumo di tali farmaci

Nell’auditorium dell’Università Santo Tomás di Puerto Montt e alla presenza di gran parte dei dirigenti dell’azienda, guidati dalla direttrice People and Corporate Affairs, Josefina Moreno, Australis Seafoods ha presentato il suo settimo Rapporto di Sostenibilità, che rende conto dei progressi compiuti che l’azienda ha promosso in questa materia.

A livello generale, nell’ultimo anno, l’azienda si è concentrata principalmente sui pilastri: operazioni e prodotti responsabili e buon governo. In questo senso, il documento sottolinea il rafforzamento della Compliance Policy, modello che mira a riaffermare l’impegno dell’organizzazione verso i più elevati standard etici e di governance.

“Riportare i nostri risultati in questo ambito per la settima volta dimostra il forte impegno di Australis per la sostenibilità in tutte le sue dimensioni. Rafforza inoltre il nostro impegno per la trasparenza e il rispetto con i nostri collaboratori, con le comunità in cui siamo inseriti e con le normative ambientali”, ha affermato Josefina Moreno, Responsabile delle persone e degli affari societari di Australis.

Tra i principali traguardi del 2023, spicca che l’azienda ha ottenuto una significativa diminuzione dell’uso di antibiotici, passando da 145,56 a 80,47 grammi per tonnellata prodotta, prodotta (LWE), secondo la metodologia utilizzata da Iniziativa globale sul salmone (GSI), il valore più basso della sua storia, che la posiziona come una delle aziende con il minor consumo di questi agenti patogeni nel settore.

In linea con quanto sopra, l’anno scorso Australis ha iniziato a raccogliere pesce privo di antibiotici nella regione di Magallanes, che, secondo l’azienda, risponde alla crescente domanda dei consumatori di alimenti più sostenibili. Entro la fine di quest’anno, l’azienda prevede di raccogliere 15mila tonnellate di pesce con questo regime.

“Questa diminuzione è dovuta al fatto che abbiamo implementato misure specifiche per ridurre l’uso di antibiotici nella nostra catena produttiva, nonché la promozione di pratiche responsabili. In questo senso, il nostro impegno è quello di continuare a lavorare con i nostri fornitori e partner per garantire che i nostri prodotti siano realizzati in modo responsabile e sostenibile, riducendo così al minimo il nostro impatto sull’ambiente e promuovendo la salute e il benessere degli animali”, ha commentato il direttore di produzione di Australis, Cristián Sauterel.

Altri risultati rilevanti per Australis sono stati che nel 2023 sono riusciti a ottenere la certificazione del 72% della biomassa raccolta. Consiglio per la gestione dell’acquacoltura (ASC), il più rigoroso del settore, che garantisce un funzionamento responsabile e la qualità del prodotto.

In termini di emissioni di gas serra, Australis compensa il 100% dell’energia elettrica utilizzata lungo tutta la sua catena produttiva, garantendo che tutta l’elettricità provenga da energie rinnovabili non convenzionali (NCRE). “In linea con la Strategia di Sostenibilità, per il secondo anno consecutivo siamo riusciti a mitigare la nostra impronta di carbonio, attraverso la certificazione IREC, che garantisce l’origine rinnovabile del 100% dell’energia consumata in scope 2. Ciò risponde all’impegno che abbiamo come un’azienda con uno sviluppo sostenibile, un uso responsabile dell’energia e dell’ambiente in cui siamo immersi”, ha sottolineato la Vicedirettrice della Sostenibilità, Roxana Peña.

D’altra parte, nel 2023 Australis ha stretto un’alleanza con l’Università di Magallanes, per sostenere lo sviluppo di due progetti di ricerca: “Ricchezza degli uccelli marini nei fiordi della Patagonia” e “Delfini cileni nei fiordi della Patagonia nella regione di Magallanes”. Ciò con l’obiettivo di contribuire alla generazione di contenuti scientifici, che consentano informazioni di migliore qualità per il processo decisionale pubblico e privato in materia di acquacoltura.

Il rapporto completo può essere visionato al seguente link aziendale: https://www.australis-seafoods.com/sostenibilidad/

Se sei interessato a ricevere le notizie pubblicate su Diario Acuícola, registra qui la tua email

Se intendi utilizzare contenuti del nostro giornale (testi o semplicemente dati) in qualsiasi media, blog o Social Network, indica la fonte, altrimenti incorrerai in un reato sancito dalla Legge n. 17.336, sulla proprietà intellettuale. Quanto sopra non si applica alle fotografie e ai video, in quanto la loro riproduzione a scopo informativo è totalmente VIETATA.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Confermato caso di vaiolo delle scimmie a Tamaulipas
NEXT Il Governatore promuove Conferenze sul benessere degli animali ad #Amecameca