Rilevano un livello “molto preoccupante” di bambini portatori di batteri resistenti agli antibiotici nell’Africa sub-sahariana

Rilevano un livello “molto preoccupante” di bambini portatori di batteri resistenti agli antibiotici nell’Africa sub-sahariana
Rilevano un livello “molto preoccupante” di bambini portatori di batteri resistenti agli antibiotici nell’Africa sub-sahariana

Ricercatori dell’Ospedale di Ginevra e dell’ Università di Ginevra hanno effettuato due analisi, rilevando un numero “molto preoccupante” di bambini nell’Africa sub-sahariana portatori di superbatteri o batteri resistenti agli antibiotici.

Entrambe le istituzioni hanno avvertito che la resistenza multibatterica ha raggiunto livelli”estremamente allarmante” in quella regione, che registra il più alto tasso di mortalità al mondo a causa di batteri resistenti agli antibiotici.

Per giungere a questa conclusione, i ricercatori hanno analizzato i dati di 122 studi pubblicati tra il 2005 e il 2022 e ha analizzato più di 30.000 campioni di sangue, urina e feci di bambini di età compresa tra 0 e 18 anni.

Sulla base di questi dati, si sono concentrati sullo studio della presenza dei ceppi di Escherichia coli e Klesiella, appartenenti alla famiglia delle Enterobacteriaceae e responsabili della maggior parte delle infezioni neonatali in questa regione.

Il primo studio ha concluso che il 41% dei batteri Escherichia coli e l’85% dei batteri Klebsiella presenti nel sangue dei bambini erano resistenti ai trattamenti normalmente utilizzati per trattare gravi infezioni infantili.

Le Enterobatteriaceae analizzate ha mostrato una resistenza molto elevata all’ampicillina e alla gentamicina, antibiotici di prima linea consigliati contro la sepsi, una grave reazione infiammatoria che si manifesta dopo un’infezione e provoca la morte tra i neonati.

Il secondo studio ha rivelato che il rischio di essere portatore di Enterobacteriaceae multiresistenti è tre volte superiore dopo aver ricevuto un trattamento antibiotico tre mesi prima.

Questi dati, avvertono i ricercatori, sono molto allarmanti e richiedono adottare misure urgenti per gestire questo problema nell’Africa sub-sahariana, nonché migliorare l’igiene per prevenire la diffusione di questi batteri.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT TikTok si è occupato della sicurezza, del benessere e della salute mentale dei giovani