Secondo una ricerca, camminare potrebbe essere la chiave per prevenire il mal di schiena

Secondo una ricerca, camminare potrebbe essere la chiave per prevenire il mal di schiena
Secondo una ricerca, camminare potrebbe essere la chiave per prevenire il mal di schiena

Lo studio della Macquarie University ha scoperto che camminare, combinando movimento dolce e rafforzamento della colonna vertebrale, potrebbe essere la chiave per tenere a bada il mal di schiena più a lungo, rispetto a chi non cammina.

(Ernie Mundell – Notizie su HealthDay) – Se ti sei ripreso da a mal di schiena lombare, cerca di stare lontano da una ricorrenza. Una nuova ricerca condotta in Australia mostra che le persone che hanno avviato un regime di camminata tenuto a bada episodi ricorrenti di Mal di schiena per molto più tempo rispetto alle persone che non lo hanno fatto.

“Non sappiamo esattamente perché camminare sia così utile per prevenire il mal di schiena, ma probabilmente lo include combinazione di delicati movimenti oscillatori, carico e rafforzamento delle strutture e dei muscoli della colonna vertebrale, rilassamento e sollievo dallo stress e rilascio di endorfine del benessere”, ha affermato l’autore principale dello studio, Mark Hancock. È professore di fisioterapia alla Macquarie University di Sydney.

Secondo le informazioni fornite dagli autori dello studio, più di 800 milioni di persone in tutto il mondo soffrono di lombalgia. In 7 casi su 10, il dolore si attenuerà, per poi ripresentarsi più tardi.

Una nuova ricerca suggerisce che camminare regolarmente può essere una soluzione efficace ed economica per prevenire il ripetersi della lombalgia, una condizione che colpisce più di 800 milioni di persone in tutto il mondo, con una media di 208 giorni senza dolore nell’intervento. (Immagini Getty)

Programmi di esercizi speciali, insieme all’educazione del paziente sul mal di schiena, fanno spesso parte delle cure standard volte a prevenire una recidiva.

La squadra di Hancock si chiedeva se camminare potesse aiutare.

“Camminare è un esercizio a basso costo, ampiamente accessibile e facile a cui quasi chiunque può partecipare, indipendentemente dalla posizione geografica, dall’età o dallo stato socioeconomico”, ha spiegato Macquarie in un comunicato stampa.

Nel nuovo studio, 701 adulti che si erano recentemente ripresi da un episodio di lombalgia sono stati assegnati in modo casuale a un programma di camminata individualizzato e a sei sessioni educative guidate da un fisioterapista nell’arco di sei mesi, o a un gruppo di controllo che non ha ricevuto nessuno dei due.

Mark Hancock, autore principale dello studio, afferma che la camminata combina movimenti dolci, rafforzamento della colonna vertebrale, rilassamento e rilascio di endorfine, spiegandone l’efficacia nel prevenire il mal di schiena.

Il risultato: “Il gruppo di intervento ha avuto meno casi di dolore limitante l’attività rispetto al gruppo di controllo e un periodo medio più lungo prima che si verificasse una recidiva, con una media di 208 giorni rispetto a 112 giorni prima di una recidiva, ha detto Hancock”. . I risultati sono stati pubblicati nel numero del 19 giugno di The Lancet.

L’autrice principale dello studio, la dottoressa Natasha Pocovi, ha dichiarato: I benefici del camminare andavano oltre l’eliminazione del dolore.

“Non solo ha migliorato la qualità della vita delle persone, ma ha ridotto di circa la metà sia la loro necessità di cercare supporto sanitario sia il tempo trascorso lontano dal lavoro”, ha affermato Pocovi, che è un ricercatore post-dottorato a Macquarie.

Lo studio ha confrontato 701 adulti che hanno ricevuto un programma di camminata ed educazione guidato da fisioterapisti per sei mesi con un gruppo di controllo, mostrando meno casi di dolore. (Immagini Getty)

Anche il programma di camminata è stato facile ed economico. “Gli interventi basati sugli esercizi per prevenire il mal di schiena che sono stati precedentemente esplorati sono tipicamente basati su gruppi e richiedono una stretta supervisione clinica e attrezzature costose, rendendoli molto meno accessibili alla maggior parte dei pazienti”, ha spiegato Pocovi.

“E, naturalmente, lo sappiamo anche noi Camminare ha molti altri benefici per la salute, come la salute cardiovascolare, la densità ossea, il peso sano e una migliore salute mentale”, ha aggiunto Hancock.

Maggiori informazioni. Scopri di più sul trattamento del mal di schiena presso la Keck School of Medicine della USC.

FONTE: Macquarie University, comunicato stampa, 19 giugno 2024

*Reporter dell’HealthDay Ernie Mundell ©The New York Times 2024

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT TikTok si è occupato della sicurezza, del benessere e della salute mentale dei giovani