Il russo Rublev, numero 5 del mondo, viene squalificato per aver insultato il giudice di linea dell’ATP di Dubai: cosa gli ha detto

Il russo Rublev, numero 5 del mondo, viene squalificato per aver insultato il giudice di linea dell’ATP di Dubai: cosa gli ha detto
Il russo Rublev, numero 5 del mondo, viene squalificato per aver insultato il giudice di linea dell’ATP di Dubai: cosa gli ha detto

Il tennista russo Andrej Rublev ha avuto un momento di rabbia mentre gareggiava nelle semifinali del Dubai ATP500. Il numero cinque del mondo stava giocando il suo match contro Alexander Bublik (23° al mondo), quando nel terzo set si è arrabbiato con il giudice di linea e ha cominciato a insultarlo. Cosa che gli è valsa la squalifica.

Il risultato della partita fu 6-7 (4/7), 7-6 (7/5) e al momento del 6-5 in favore del kazako, il russo sostenne che la palla era finita fuori, ma il giudice imputato “in” a favore di Bubik.

Guarda il video

Subito, Rublev Si è messo di fronte al guardalinee, si è fermato a poca distanza dal suo viso e ha iniziato a gridare in russo. Sfortunatamente per lui, un altro dei guardalinee parlava la lingua ed è stato in grado di determinare che aveva detto “fottuto idiota”. Lo ha confessato al supervisore del torneo, con cui ha parlato Rublev dopo l’incidente per comunicare la decisione ufficiale.

Ciò che il numero 5 del ranking mondiale non immaginerebbe è che dopo l’episodio è stato squalificato dall’ATP di Dubai. Inoltre, hanno ritirato tutti i punti ATP difesi nel torneo e anche il premio in denaro ottenuto giocando in semifinale. Più di 10mila dollari.

Rublev si è difeso dicendo che parlava in inglese e altri testimoni indicano che si sarebbe lamentato in russo del punto perduto. Ma la parola del giudice di linea è stata presa come prova sufficiente dall’organizzazione del torneo.

Bublik sfiderà così in finale il francese Ugo Humbert, che ha eliminato anche un russo: Daniil Medvedev.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Masters 1000 Montecarlo | Ordine di gioco e partite dell’11 aprile; Djokovic e Sinner si giocheranno gli ottavi di finale
NEXT Verón dice che il campo era troppo piccolo per loro e l’Estudiantes poteva tenersi l’Estadio Único de La Plata