“Entro, combatto e non parlo come gli altri”

lle luci di La Farmasi Arena, impianto costruito sul leggendario circuito Nelson Piquet di Rio de Janeiro, Usciranno per ricevere il loro Re con una grande ovazione. Lascerà la Hall of Fame per andare di nuovo in guerra, e tutto cambierà. José Aldo (31-8), il “Re di Rio”, torna nell’UFC dopo essere diventato campione dei pesi piuma, ritirandosi e accettando un ultimo ballo. Sembra fenomenale? Non per tutti. Perché nell’altro angolo e uscendo con un forte fischio, apparirà Jonathan Martinez (19-4). Il kicker più temibile dell’UFC. Il “cattivo” di questa storia. Ma uno che non chiede riflettori. “Gli altri combattenti parlano. A me non piace. Entro, combatto, vinco. E torno a casa. Vedo gli altri alle feste, sono calmo. Mi concentro su me stesso”, dice a MARCA.

Parlano altri combattenti. Non mi piace. Entro, combatto, vinco. E vado a casa. Vedo gli altri alle feste, sono tranquillo

Jonathan Martinez

Martínez si prepara alla lotta.

Martínez, detto ‘Dragón’, affronterà la leggenda Aldo e ho partecipato al MARCA qualche ora prima di salire sulla bilancia e prepararmi per il combattimento. “Sto bene, sono sempre preparato. Gli altri combattenti, quando non combattono, cercano di fare altro, io mi alleno sempre come se dovessi combattere”, dice. Aldo non fa paura, tocca a lui dimostrarlo. “Sì, lo seguivo da piccolo. Ho visto i suoi litigi con i miei genitori. Ma mi era già capitato in passato con altri grandi. Ma non incide, nella settimana del combattimento sono concentrato su me stesso. Non importa se è il campione, non importa. Dopo sì. Ammirazione”, spiega.

Sì, ho visto i litigi di Aldo con i miei genitori quando ero piccolo… ma adesso non importa

Jonathan Martinez

C’è una curiosità tra i due: sono dei kicker immensi. Il migliore in quest’arte di sempre e un Martínez che, nel suo ultimo incontro, ha portato Yáñez fuori dall’ottagono con quella forza. “Ho più armi da mostrare. Gioca nel suo stile. I calci sono complicati perché il controllo e proverà a tirare fuori la sua boxe e ad entrarci”, spiega. Ma c’è dell’altro. Aldo ritorna, è un mito… ed è il Brasile.

“Me lo hanno detto sette settimane fa. Pensavo fosse in pensione, ma lo abbiamo seguito. Sì, tutti dicono che è il “Re di Rio”. Ma è lo stesso. È una persona normale e io andrò a fare il mio lavoro. Cresceremo entrambi, ma ho studiato tutto con una lente di ingrandimento e ho fiducia”, analizza.

Sì, tutti dicono che è il “Re di Rio”. Ma è lo stesso. È una persona normale e io andrò a fare il mio lavoro.

Jonathan Martinez

Jonathan Martinez.

Crescere?

Spera di battere il brasiliano nella sua città, e se la prestazione sarà convincente, è risaputo che l’UFC scommette. È un salto essere nella lista dei rivali di O’Malley? “Se vinciamo andremo a lottare con una top-5. In più lui viene dalla boxe e possiamo trarne vantaggio”, commenta. L’azienda crede chiaramente nel “Drago”. “Ogni litigio che ho, mi avvicino come se l’altra persona avesse la cintura. Aldo è stato il migliore e per me è come se volesse staccarsi dalla cintura”, spiega.

Hanno detto che questo sport non è perché mi hanno colpito molto… ma guardami, nel mio primo incontro PPV

Jonathan Martinez

La tua carriera può fare il passo definitivo. Quella di un ragazzo a cui non è stato consigliato di praticare le MMA. “Mi hanno detto di cercare qualcos’altro, che mi avrebbero battuto qui. E guardami, sono al mio primo incontro pagato”, ricorda. E quello di chi è già pronto a tutto. “Aldo è sempre stato uno dei migliori, ma io sono quello che vedremo meglio quando arriverò lì,” dice. È la volta di un cattivo contro l’eroe José Aldo. Una co-funzione di fuochi d’artificio all’UFC 301.

Aldo è sempre stato uno dei migliori, ma sono io quello che vedremo meglio quando arriverò lì

Jonathan Martinez

Attiva le notifiche sull’UFC nella tua app BRAND

Grandi notizie! Ora puoi attivare le notifiche su MMA e UFC nella tua app MARCA per ricevere istantaneamente tutte le informazioni sul tuo dispositivo mobile. Per fare ciò, devi solo andare nel menu della tua app, scendere nelle notifiche e attivare la scheda “UFC”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La difesa giocherà l’ultimo appuntamento della Copa Sudamericana senza possibilità di qualificazione, ma con un nuovo allenatore :: Olé
NEXT Juranovic lascia il ritiro della Croazia… per sposarsi