Aníbal Mosa chiarisce la possibilità che Jordhy Thompson ritorni al Colo Colo

Aníbal Mosa chiarisce la possibilità che Jordhy Thompson ritorni al Colo Colo
Aníbal Mosa chiarisce la possibilità che Jordhy Thompson ritorni al Colo Colo

Jordhy Thompson si è avvicinato al Colo Colo a causa delle varie situazioni in cui è stato coinvolto l’ex calciatore bianco. Il giovane allenato sui campi dello Stadio Monumentale si sta godendo un bel regalo con l’Orenburg in Russia, dove ha già segnato una doppietta.

Il giocatore 19enne ha condiviso con i suoi follower attraverso il suo account Instagram nonostante le migliaia di chilometri che lo separano dal Cile. In più di un’occasione, Jordhy Thompson ha espresso il desiderio di tornare a Colo Colo. “Lasciami tornare a Colo? Chiamami, chiamami. “Voglio la mia vendetta, voglio la mia vendetta gente, la mia vendetta”, ha annunciato settimane fa.

Addirittura, negli ultimi giorni vissuti, il calciatore ha anche commentato l’attualità del Colo Colo. Riguardo a questa misura, spera che la dirigenza possa garantire l’assunzione di Luciano Cabral come uno dei rinforzi per la seconda metà dell’anno. “Portino quello di Coquimbo, il ’10’. Quel ragazzo è terribilmente bravo”, ha detto Jordhy Thompson.

Il giovane atleta di Antofagasta è stato molto coinvolto dalle notizie del Colo Colo. Il club attende però che diverse questioni legate al giocatore vengano risolte con l’Orenburg in Russia, dove potrà ricevere una succosa cifra milionaria che andrebbe a beneficio dell’istituto.

Jordhy Thompson nell’ultima partita di Orenburg vs Rostov. (Foto: jordhyth_42)

Tutte le novità sull’Eterno Campione nel palmo della tua mano. Unisciti al nuovo canale WhatsApp di DaleAlbo e seguici Google News per avere notizie del Cacique.

Aníbal Mosa chiarisce la possibilità del ritorno di Thompson

Il nuovo presidente della concessionaria Blanco y Negro, Aníbal Mosa, ha parlato giovedì scorso con la Cooperativa Deportes, dove è stato consultato sulla situazione sportiva di Jordhy Thompson. È proprio a questo punto che l’attuale capo della dirigenza di Colocolina ha chiarito che il Cacique non lo considera del tutto perduto.

“Non lo consideriamo perduto, per nessun motivo. Lo ripeto, è un giocatore cresciuto da noi, che è qui da tanti anni. Abbiamo una clausola di vendita che, come hai detto, se viene rispettata, mi sembra che ci siano dieci partite e ce ne vogliono otto o nove. Innanzitutto ci saranno delle entrate per l’istituzione; In secondo luogo, l’istituto trattiene anche una percentuale del pass perché quel valore non è il 100%”sono state le parole pronunciate dal presidente.

Ma non solo, perché gli è stato chiesto anche il suo parere sulle questioni giudiziarie che rendono complessi gli atleti nel nostro Paese. “Per quanto riguarda la sensazione che ho avuto da Jordhy, è stato molto triste e triste perché il ragazzo ha tutte le condizioni per avere successo qui a Colo Colo”cominciò a indicare.

E infine, per chiudere il suo commento, ha aggiunto “Spero e gli auguro il meglio, non voglio dirgli che non tornerà mai più al Colo Colo, spero solo che si comporti di conseguenza e orienti la sua vita perché ha un grande potenziale come calciatore. “È un giocatore straordinario, quindi gli auguro il meglio del mondo”.ha condannato.

Vendita milionaria per Jordhy Thompson?

Jordhy Thompson è sul punto di soddisfare il requisito che potrebbe portarlo via dal Colo Colo a causa di una futura cessione con l’Orenburg della Russia. Infatti una delle clausole previste dalla trattativa tra le istituzioni è che lui giochi le dieci partite affinché il club russo possa rendere effettivo l’acquisto di una percentuale del suo passaggio.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Jader Durán, l’eroe dell’Aston Villa nel pareggio contro il Liverpool di Luis Díaz, in Premier League
NEXT Shai guida una rivoluzione nei Thunder