Hamilton afferma che la Mercedes deve accettare la realtà della sua F1

Hamilton afferma che la Mercedes deve accettare la realtà della sua F1
Hamilton afferma che la Mercedes deve accettare la realtà della sua F1

Dopo lo sprint deludente di venerdì, le qualifiche per la gara breve del GP di Miami, in cui Né Hamilton né il suo compagno di squadra Russell sono riusciti ad avanzare dalla SQ2il sette volte campione del mondo ha spiegato che non c’erano circostanze strane per spiegare quanto accaduto.

Al contrario, assicura che finire a più di mezzo secondo dalla pole position riflette l’attuale situazione della Mercedes in F1.

“Sento che abbiamo tirato fuori il massimo dalla macchina,” ha detto Lewis Hamilton, che partirà dalla dodicesima posizione in griglia, una posizione dietro Russell.

“E questo è il nostro ritmo. Sai, dobbiamo solo accettare per il momento che siamo sette decimi dietro”.

Hamilton ha detto che, sebbene le prime prove sul circuito di Miami fossero andate bene e la Mercedes sembrasse competitiva, è rimasta indietro nelle qualifiche.

“La macchina si è comportata molto bene in P1,” ha detto. “E poi non è stato terribile, era solo sette decimi più lenta. Penso che sia il ritmo della nostra macchina.”

Ha aggiunto: “Penso che la gara sprint sarà dura. Voglio dire, siamo in 12esima posizione. Quindi non mi aspetto molto, a dire il vero. Non è un circuito facile da sorpassare o seguire. Quindi” Cercheremo di entrare in zona punti in qualche modo, se possiamo.”

George Russell, Mercedes F1 W15

George Russell ha ritenuto che la Mercedes fosse stata ostacolata dal fatto che la sua vettura non era così competitiva con le gomme medie obbligatorie per i primi due round delle qualifiche sprint.

“In pratica, la gomma morbida si è rivelata davvero buona sulla nostra vettura,” ha spiegato. “Il ritmo era buono, penso per il quarto posto”

“Poi con la parte centrale non siamo riusciti a trovare il punto giusto e ci siamo ritrovati dalla parte sbagliata. Era tutto molto stretto.”

“Non avremmo dovuto essere così vicini al margine da essere esclusi. E sì, dobbiamo lavorare tutta la notte e apportare alcuni miglioramenti per la classifica principale.”

“Non ho dubbi che avanzeremo nella gara sprint. Dobbiamo cercare di superare i nostri problemi in qualifica. È sempre difficile lottare con le vetture davanti quando si parte con il piede sbagliato.”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Come un incidente aereo ha messo fine a una delle più grandi squadre di calcio
NEXT Il momento scomodo che Lionel Messi ha vissuto con un giornalista