Tata Martino, ceduto a Messi e Luis Suárez dopo la vittoria dell’Inter Miami

Tata Martino, ceduto a Messi e Luis Suárez dopo la vittoria dell’Inter Miami
Tata Martino, ceduto a Messi e Luis Suárez dopo la vittoria dell’Inter Miami

Gerardo Tata Martinoallenatore dell’Inter Miami, ha evidenziato questo sabato il favoloso legame tra Lionel Messi E Luis Suarez nella vittoria per 6-2 contro i New York Red Bulls nella Major League Soccer (MLS) e ha fatto riferimento alla grande coppia formata dall’argentino e dall’uruguaiano a Barcellona.

“Messi fa sempre la differenza. Oggi il sodalizio tra lui e Luis nel secondo tempo ha funzionato molto bene, come ai vecchi tempi. “Hanno davvero influito molto sulla partita”, ha detto Martino in conferenza stampa, in una serata in cui Messi ha offerto una prestazione spettacolare con cinque assist (un record della MLS in una partita) e un gol, mentre anche Suárez ha dato un livello sensazionale. con una tripletta (la sua prima tripletta con la squadra della Florida).

Il paraguaiano Matías Rojas Ha completato la recita con una doppietta per un’Inter Miami che si è ripresa e ha segnato tutti i suoi gol nella ripresa.

“La verità è che Hanno avuto tutti un impatto fenomenale all’interno del partito, ma Leo probabilmente ha fatto qualcosa di storico con cinque assist e un gol”, ha detto Martino.

E aggiunge: “Dico sempre la stessa cosa: è superfluo parlare di lui (Messi) perché sembra che faccia sempre qualcosa di nuovo. Se mancava qualcosa era questo: incidere sui sei gol che una squadra fa”. punteggi. Questo, uff, sarà difficile rivederlo“.

Gerardo Martino, accanto al campo da gioco nella partita contro i New York Red Bulls. Foto AP/Michael Laughlin

Riguardo all’andamento della partita, che l’Inter Miami, anche questa volta, è partita perdendo ed è arrivata all’intervallo sullo 0-1, Martino ha precisato: “Penso che nel primo tempo non siamo riusciti a trovare i passaggi tra le linee”.

Non siamo riusciti a progredire nemmeno sugli esterni perché saltavano bene con l’esterno da una parte all’altra”, riflette Martino, che ha riconosciuto che i newyorkesi erano “superiori” prima dell’intervallo e che ha elogiato come “uno dei giocatori più forti” squadre intense in campionato.” “.

“C’era anche una questione di tifo, di correre il rischio di mettere la palla in punti difficili”, ha aggiunto l’allenatore, sottolineando che, dopo aver ottenuto il pareggio, “la circolazione è migliorata” nel secondo tempo e l’attacco della sua squadra è fluito con più forza. pace della mente.

In questo senso Martino ha sottolineato che l’Inter Miami ha “tanti giocatori con la capacità di segnare gol” ma deve imparare a gestire al meglio i tratti in cui la rivale la domina.

“Ad un certo punto della partita troveremo momenti favorevoli. Il problema è come superare i momenti sfavorevoli e ciò non significa che dobbiamo sempre cambiare la situazione perché a volte non saremo in grado di farlo. Abbiamo Abbiamo superato le avversità per quattro partite di fila”, ha indicato.

Con quattro vittorie consecutive, l’Inter Miami è leader dell’Est con 24 punti dopo 12 partite. Cincinnati è seconda in quella conference con 21 punti dopo 11 partite.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Perché Albon non è stato penalizzato per aver stretto male la ruota a Imola
NEXT Il Bayern conferma il ritiro di Guerreiro