Ecco come si presenta il Ranking ATP dopo il Mutua Madrid Open 2024

Ecco come si presenta il Ranking ATP dopo il Mutua Madrid Open 2024
Ecco come si presenta il Ranking ATP dopo il Mutua Madrid Open 2024

Settimana di emozioni diverse vissute in questo Mutua Madrid Open 2024. Il ritorno di Rafa Nadal al Masters 1000 e gli infiniti problemi fisici sono stati i principali protagonisti di un torneo che si chiude con Andrey Rublev da grande campione.

Il cambio di condizioni del torneo spagnolo fa la differenza rispetto ad altri come Roma o Montecarlo. Il tennista russo ha saputo adattarsi perfettamente per superare il brutto momento da cui veniva. Tra gli infortunati c’erano Carlos Alcaraz, che accusava nuovamente dolore all’avambraccio destro, Jannik Sinner, che soffriva di problemi all’anca, e Jiri Lehecka, costretto al ritiro in semifinale a causa del mal di schiena.

Senza dubbio, questo Mutua Madrid Open 2024 ha lasciato molte sorprese nel suo tabellone principale, con Andrey Rublev, che aveva appena perso diversi primi turni, vincendo il prezioso trofeo. Il russo ha detto per tutta la settimana che nel tennis tutto potrebbe cambiare molto velocemente, e questo gli è andato a vantaggio. Come premio in classifica, Rublev aggiunge due posizioni e si piazza al sesto posto nel mondo, a solo una posizione dal suo miglior piazzamento finora. Lo stesso Andrey ha ammesso di aver avuto diversi problemi fisici questa settimana e di essere stato molto vicino al fallimento, anche se alla fine è riuscito a sopravvivere vincendo per la prima volta nel singolare a Madrid.

I PREMI A MADRID

Di fronte a lui nel finale c’era un grande Felix Auger Aliassime, anche lui con problemi muscolari. La tensione e la stanchezza erano evidenti con i crampi alle gambe del canadese, anche se era anche felice di essere arrivato ad un appuntamento del genere. L’americano fa uno dei grandi balzi del ranking ATP, scalando 15 posizioni per tornare nella Top 20. È ancora lontano dal suo momento migliore, ma è un grande passo quello quello di Felix in questa fortunata settimana in cui ha dimostrato ottimo tennis.

Jiri Lehecka è stata un’altra delle grandi sorprese di questo Mutua Madrid Open 2024, mostrando un livello spettacolare, sia da fondo campo che a rete. Il giovane ceco, nonostante una ricaduta dell’infortunio alla schiena, ha la buona notizia di aver ottenuto il suo miglior piazzamento finora: 23° posto.

LA LOTTA SUL PODIO

, come l’anno scorso, ha deciso di non recarsi nella capitale spagnola per giocare il Masters 1000, quindi non perde né guadagna punti. Carlos Alcaraz stava difendendo il suo titolo, cosa che non è riuscito a fare e perde quindi 800 punti nella classifica ufficiale del circuito. Intanto, appena sopra, Jannik Sinner aggiunge 200 punti raggiungendo i quarti, turno che alla fine non ha giocato. Questo fa guadagnare all’italiano 1.000 punti cuscinetto rispetto al murciano, una distanza che lo distanzia parecchio nel Ranking ATP. Chi si avvicina ad Alcaraz è Medvedev, a soli 150 punti dal sorpasso del giovane spagnolo.

NAVONE E TABILO SI AVVICINANO ALLA TOP 30

Lontano da Madrid, Mariano Navone ha conquistato il Cagliari Challenger scalando 10 posizioni nel Ranking ATP e restando ad una sola posizione dalla Top 30. Un premio che arriva dopo la spettacolare costanza mostrata dall’argentino nelle ultime settimane sul circuito. Alejandro Tabilo, vincitore dell’Aix-En-Provence Challenger, segue Mariano in tavola. Sono posizioni molto importanti, visto che la linea è molto sottile per determinare le teste di serie dei tornei, con particolare attenzione al Roland Garros.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Matías Mansilla, l’eroe campione dell’Estudiantes: dalla sua storia in Promozione alla “tattica Dibu Martínez” utilizzata nei rigori
NEXT È morto Muchinga, il temibile bar che per più di 20 anni dominò la tribuna della Chacarita: al suo seguito il corteo che comprendeva anche Rafa Di Zeo