Enzo Fernández: “Ho giocato con il dolore per otto mesi”

Enzo Fernández: “Ho giocato con il dolore per otto mesi”
Enzo Fernández: “Ho giocato con il dolore per otto mesi”

Enzo Fernandezuno degli acquisti più costosi dell’intera storia del Chelsea Lo scorso aprile ha preso la drastica decisione di sottoporsi ad un intervento chirurgico per l’ernia inguinale. Dopo essersi consultato con i suoi allenatori Maurizio Pochettino E Lionel Scaloniil giocatore ha preso questa decisione con l’obiettivo di Coppa America, nonostante abbia saltato il finale di stagione con la squadra inglese. Recentemente il giocatore ha appoggiato Christian Martín al centro Sport dove ha parlato del suo infortunio e ha ripercorso alcuni fatti vissuti con la squadra inglese.

Mi sento molto bene, non vedo l’ora di tornare sull’erba e per l’arrivo della Copa América. Mi sto già allenando con la palla e il recupero è molto avanzato. Sono molto ansioso di poterlo giocare. Inoltre, dopo la Coppa del Mondo, è molto speciale”. Il centrocampista giocherà questa competizione per la prima volta con la sua Nazionale. Anche Enzo spera di arrivare alle Olimpiadi. “Non ne ho parlato con il Chelsea, ma mi piacerebbe essere lì”. Per quanto riguarda il suo infortunio, ha dichiarato di sì otto mesi giocando con dolore e andare sotto i ferri è stata la decisione migliore che abbia mai preso.

Nell’ultimo Coppa del Mondo in cui è emerso campione, il giocatore è riuscito a segnare un gol Messico nella fase a gironi con una presenza di Lionel Messi. “Ho visto il gol un milione di volte”, ha risposto con un sorriso Enzo Fernández. Ha anche elogiato la stella argentina. “Sono sempre grato di poter giocare con i migliori della storia. Ho il privilegio di essere diventato campione del mondo con lui.. Lo ammiro molto, non solo per quello che fa in campo, ma per come è fuori. Speriamo che resti con noi a lungo”, a proposito del ‘dieci’ argentino.

(Foto di JUAN MABROMATA/AFP)

Ingrandire

(Foto di JUAN MABROMATA/AFP)JUAN MABROMATAAFP

Attraversando una stagione difficile al Chelsea, dove la squadra non è riuscita a soddisfare le aspettative dei suoi tifosi, l’argentino si è difeso Pochettino. “Quando sono arrivato c’erano tanti giocatori. Mauricio ha dato ordine e identità alla squadra e l’idea di lavoro è diversa. Tutto è cambiato in positivo e il gruppo è più serio e laborioso”, racconta il loro attuale allenatore.

orgoglio milionario

Anche Enzo Fernández ha parlato del suo precedente club: River Plate. “Seguo sempre River, ad ogni partita che gioca cerco di vederlo. Mi piace come gioca e l’idea che propone Martin Demichelis”. Il giocatore ha lasciato l’Argentina per partecipare alla sua prima sfida europea con il Benfica.

Dopo una stagione infruttuosa con il Chelsea, Enzo avrà l’occasione di dimostrare quest’estate che la magia delle sue scarpette non è mai andata perduta e che è qualificato per diventare titolare nella squadra di Scaloni.

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Vitor Roque per Mason Greenwood, scambio sul tavolo del Barcellona
NEXT La grande serata di De La Cruz porta i Reds alla vittoria a LA