Deschamps: “Sulla prossima destinazione di Mbappé non ci sono dubbi”

Deschamps: “Sulla prossima destinazione di Mbappé non ci sono dubbi”
Deschamps: “Sulla prossima destinazione di Mbappé non ci sono dubbi”

Kylian Mbappe giocherà la sua ultima partita con il PSG sabato prossimo, a Lille, nella finale di Coppa di Francia contro il Lione Luis Enrique lo dismetterà per la partita di stasera contro il Metz. L’attaccante lascerà Parigi nelle prossime settimane e, in un’intervista a Telepiedeil suo allenatore, Didier Deschamps, ha parlato del suo possibile acquisto per il Real Madrid.

Ha fatto cose favolose in sette anni al PSG, con statistiche che lo rendono un giocatore insolito. Ora c’è una piccola attesa per sapere dove giocherà, anche se a quanto pare non ci sono dubbi sulla sua prossima destinazione quando sarà ufficiale”.ha dichiarato Deschamps quando gli è stato chiesto del futuro di Mbappé.

Il 55enne tecnico di Bayonne ha parlato anche di Klopp e della sua partenza dal Liverpool. “Quando alleni un club finisci sempre la stagione molto stanco. È una professione che richiede molte energie. Quando hai vinto tutto quello che potevi vincere, devi continuare a vincere”.

Sul destino futuro del Real Madrid ha parlato anche un suo ex compagno di squadra. Adil Rami: “Dovrai adattarti. Va in un posto con molto ego, con molte richieste. Tutto sarà nuovo per lui. Lo vedremo in campo, con la sua futura squadra, non so se sia il Real Madrid o se sia confermato o meno. Comunque, Se sarà il Real Madrid, sarà una grande carriera per lui”.

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Senza Messi e Suárez, l’Inter Miami batte il Philadelphia 2-1 in 9 e consolida la sua posizione in vetta alla MLS
NEXT Dopo le vittorie di Unión e Huracán, ecco come si presentava la classifica della Professional League prima della sosta per la Copa América