Grande disagio nell’Atlético

Grande disagio nell’Atlético
Grande disagio nell’Atlético

Quando l’arbitro ha fischiato la fine della partita contro l’Osasuna, i tifosi biancorossi hanno espulso la squadra con un forte fischio. L’Atlético aveva perso 1-4 contro la squadra navarrese, offrendo una cattiva immagine e i tifosi fischiavano alla squadra. È stato il modo peggiore per concludere una stagione molto positiva al Cívitas Metropolitano. Solo il Barcellona, ​​nella Liga, era riuscito a vincere nel feudo biancorosso. E il Getafe ha pareggiato. E l’Athletic ha vinto in Coppa.

La rabbia a fine gara non è solo da parte dei tifosi dell’Atlético. Perché in società c’era un sentimento di grande disagio per l’immagine offerta per salutare la stagione in casa. I dirigenti e gli alti dirigenti dell’Ente non capiscono il livello che la squadra di Simeone ha mostrato in una partita importante perché per l’Ente essere terzo non è la stessa cosa che essere quarto. In ballo c’erano poco più di sei milioni.

La dirigenza ritiene che i tifosi meritassero un addio migliore per una stagione molto irregolare. I dirigenti capiscono che i tifosi fanno tanti sforzi per seguire la squadra in casa e in trasferta e non meritavano questo addio al Cívitas Metropolitano. Ancora una volta i tifosi erano al di sopra della squadra.

Lo ha sottolineato lo stesso Simeone in conferenza stampa “In casa è un peccato perché eravamo vicini a fare una delle migliori prestazioni del girone. “Non potevamo accompagnare le persone, l’energia che ci danno.” Il tecnico biancorosso ha ammesso di aver deluso i suoi tifosi in una partita che sarebbe dovuta finire in una festa. L’Atlético, inoltre, avrebbe potuto raggiungere un record storico se avesse sconfitto l’Osasuna e ottenuto la 17esima vittoria casalinga nella Liga. Il numero massimo di vittorie è stato, e continuerà ad essere, pari a 16. La squadra del Cholo ha eguagliato l’Atlético dalla stagione 91-92 con Luis Aragonés alla guida della squadra. Un altro motivo per battere l’Osasuna.

Grande sconforto, enorme delusione… L’Atlético-Osasuna è iniziato con un omaggio al Profe Ortega e si è concluso con l’addio di Savic alla tribuna sud dello stadio. Nel frattempo, un arrossito 1-4. · L’Osasuna è la seconda squadra a segnare quattro gol in trasferta contro l’Atlético di Simeone in qualsiasi competizione dopo il Real Madrid nell’aprile 2012 in un duello al Vicente Calderón nella Liga (1-4). Ciò dimostra l’entità della sconfitta.

Non è questa la strada che la dirigenza dell’Atlético vuole per i biancorossi 24-25. L’immagine non può essere quella. I tifosi hanno riempito lo stadio per tutta la stagione (più di 58.000 tifosi si sono radunati contro l’Osasuna) e la squadra non può mostrare l’indolenza che ha mostrato nella parte iniziale della partita. Poi ha reagito, ma non è riuscito a vincere la partita. I tifosi dell’Atlético non se lo meritano.

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ex River: la nuova vita di Juan Carlos Menseguez lontano dal calcio e il suo forte sostegno a Martín Demichelis
NEXT Ex River: la nuova vita di Juan Carlos Menseguez lontano dal calcio e il suo forte sostegno a Martín Demichelis