Così si muove l’Atlético Nacional

Così si muove l’Atlético Nacional
Così si muove l’Atlético Nacional
Lega Betplay

I verdi stanno cercando di delineare la rosa del tecnico uruguaiano Pablo Repetto.

Atletica Nazionale.
Foto: Andrés Henao Álvarez | TEMPO



Di:

Editoriale di Futbolred

20 maggio 2024, 18:03 M.

L’Atlético Nacional non ha tregua. Ha già perso tutto ciò che poteva perdere nel 2024 e, dopo aver toccato il fondo, la grande sfida è rialzarsi per spazzarlo via. Non migliorare, non adeguarsi, non imparare, no: tornare più forte ma per dare un grande colpo di autorevolezza.

E il primo compito è formare un roster più competitivo di quello che è costato la vita a Jhon Bodmer e buona parte del direttivo precedente.

L’incarico è agli ordini dell’allenatore Pablo Repetto e del direttore sportivo Gustavo Fermani, che lavorano in gran segreto e senza far trapelare nulla ufficialmente, prima di avere tutto confermato. Anche se, secondo quanto detto a Medellín, tutto è già molto avanzato.

Lo ha confermato la giornalista Sheyla García in una conversazione con Juan Felipe Cadavid: “La cosa di David è pronta, era già stato concordato due mesi fa… Non dico che sia pronta perché non si conoscono gli esami medici, ma era pronto da tempo ed è stato il primo rinforzo del Nacional”, ha detto sicuro. L’idolo, infatti, ha già confermato che non rinnoverà con Al-Nassr e il suo ritorno nel Paese è un segreto di Pulcinella, in attesa che le ‘frangia’ lo ufficializzino.

Confermato anche il secondo rientro è quello di Edwin Cardona e il terzo arriva dall’Argentina: “Jorman (Campuzano), con lui adesso c’è l’accordo, è tutto pronto. Ma il Boca ha ricevuto l’offerta, l’ha vista molto bassa e ha detto no. Ci sono tira e molla ed è la priorità di Campuzano. Ama l’Atlético Nacional”, ha osservato il giornalista.

“Duván Vergara? Gli Ojitos sono sempre esistiti, gli è sempre piaciuto il verde di Antioquia ma arriviamo allo stesso problema, è molto costoso e con gli sforzi di David e Edwin comincia a diminuire un po’, senza dire che è più importante I giocatori arriveranno. Ma i numeri sono molto, molto, molto alti? Non lo sai, a volte agitano il portafoglio da un momento all’altro ed è quello che sperano di fare questo semestre”, ha aggiunto.

Alla porta di uscita

Così come si cercano rinforzi, vale la pena dire che c’è più di un caso che si sta analizzando per abbandonare questo semestre e cercare cose nuove.

“Uno dei terzini sinistri può cercare un altro posto: tutti e tre vogliono giocare, Álvaro Angulo, Samuel Velásquez e Andrés Salazar hanno il livello per valorizzarsi”, ha detto. Secondo lei, sarebbero questi ultimi a cercare un cambio di scenario.

E cosa accadrà a Jefferson Duque? Non vogliono farlo come gli altri idoli. Stanno valutando altri sei mesi. Ha ricevuto offerte da Águilas ma ha anche pensato di ritirarsi a 37 anni”, ha spiegato García.

Ancora in trattativa, infine, la lista di coloro che erano già stati indicati come partenti perché non rientranti nei piani di Repetto: “Non è stata ufficializzata ma c’è Bernardo per mettersi d’accordo, Mosquera e altri giocatori che non se ne andranno”. avere continuità, lo stesso caso con Sierra o Robert Mejía,” ha concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Sono già uscito dall’ospedale e lì non c’è più supporto, quasi nessuno del calcio mi ha contattato”
NEXT Bleday segna tre doppiette nella vittoria dell’Atlético sui Royals