Questo l’allenamento di Xabi Alonso al Bayer Leverkusen | Sollievo

Questo l’allenamento di Xabi Alonso al Bayer Leverkusen | Sollievo
Questo l’allenamento di Xabi Alonso al Bayer Leverkusen | Sollievo

Dublino-. Xabi Alonso vestito in pantaloncini. Si avvicina ad una palla posta al centro del campo e tira in porta. Non arriva solo un po’, ma gli allenamenti del Bayer Leverkusen sono già iniziati. E non è uno qualunque: quello prima della finale di Europa League contro l’Atalanta. E com’è l’allenamento di Xabi Alonso?

(Due mesi fa, Leverkusen). Un giorno come tanti altri. Grigio, fa fresco e cade una pioggia sottile. Ci sono alcuni calciatori che si lamentano del tempo: “È un club incredibile, perfetto per lavorare, ma svegliarsi ogni mattina con lo stesso tempo… ancora grigio, ancora pioggia…”. Iniziano gli allenamenti nelle dependance della BayArena.

La squadra del Leverkusen è divisa in diversi gruppi per formare dei rondò. Uno, quello dei tedeschi, con Florian Wirtz in testa. Un altro, di lingua spagnola, con il nucleo spagnolo, Palacios e Hincapié. E l’ultimo, con giocatori di origine africana, come Frimpong, Tella o Boniface.

Si respira la bella atmosfera, le battute, la connessione. Uno spogliatoio unito e sanissimo, che racconta meraviglie del suo allenatore. “Xabi è quello che ha avuto più a cuore la mia vita quotidiana tra tutti gli allenatori che ho avuto”, confessano dalla cabina. Intanto il suo staff prepara gli esercizi sull’erba.

Sebas Parrilla, il secondo di Xabi, incoraggia i giocatori e prende l’iniziativa di posizionare i coni. Sempre in berretto e pantaloncini, scintilla pura, tutti lo rispettano ed eseguono i suoi ordini. Durante la formazione si ascoltano diverse lingue: Inglese, per dirigere la sessione, e tedesco e spagnolo quando Xabi dà istruzioni personalizzatea seconda di quale il tuo lettore capisce meglio.

Arrivano gli esercizi di possesso palla, i più ripetuti nella sessione del Bayer Leverkusen. E Xabi sembra più energico, più dinamico. Inizia il possesso palla con un passaggio teso, di quelli regalati da Chamartín, e chiede alla sua squadra la massima fluidità. Xabi è pronto per giocare. “È come uno in più tra noi, penso che se fosse per lui uscirebbe a giocare, continua a prendersi cura di sé come se fosse un calciatore e ci capisce come tali”scivolano dallo spogliatoio tedesco.

“Progresso, progresso”, urla Xabi. Il basco ha un’ossessione per il suo gioco con il Bayer Leverkusen: battere le linee, tirare in avanti, muovere velocemente la palla. E si congratula con i suoi alunni quando si incontrano. È molto coinvolto in ogni esercizio, sempre all’interno dei possedimenti. Il suo staff tecnico lo supporta, laborioso quanto lui. Ismael Camenforte, il suo preparatore fisico, e Alberto Encinas, assistente tecnico, sono attenti a tutto.

Poi, compiti specifici di completamento del gioco per attaccanti e difese, e una doppia area per concludere la sessione. Xabi prova anche i rigori. Dove Alejandro Grimaldo brilla. Questo mercoledì giocheranno la loro prima finale a Dublino con i compiti svolti durante tutto l’anno nel campo della formazione.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Marcela Gómez ha rivelato il motivo della partenza di Daniela Henao dall’America