Toni Kroos se ne va e restano solo tre giocatori del Real Madrid di James Rodríguez

Toni Kroos se ne va e restano solo tre giocatori del Real Madrid di James Rodríguez
Toni Kroos se ne va e restano solo tre giocatori del Real Madrid di James Rodríguez

22/05/2024

L’addio di Toni Kroos significa Saluta una delle poche leggende ancora presenti al Real Madrid che ha vinto 3 Champions League consecutivamente tra il 2016 e il 2018.

Il tedesco, pilastro fondamentale di quei successi, È arrivato con il colombiano James Rodríguez all’istituzione spagnola dopo la Coppa del Mondo 2014 in Brasile. Per James hanno pagato 75 milioni di euro, mentre Kroos ne è costato 25.

Dopo una prima stagione in cui ha visto il Barcellona conquistare tutti i titoli, nella stagione successiva (2015/16) la Casa Bianca ha conquistato il primo dei 3 titoli consecutivi. Di quella squadra che Orejona ha allevato a Milano contro l’Atlético Madrid, nella prossima stagione (24/25) rimarrebbero solo 3 rappresentanti.

Con le partenze confermate di Nacho e Kroos, ancora Rimarrebbero Daniel Carvajal, Luka Modrić e Lucas Vázquez. Questi ultimi due, ancora in attesa del rinnovo contrattuale che scade a giugno 2024.

L’addio di Toni Kroos

James ha scritto un messaggio sul suo account Instagram per Kroos, con cui ha condiviso i suoi due periodi al Real Madrid (2014-2017, 2019-2020). “Che classe, che eleganza. Che piacere aver suonato con te Toni. Congratulazioni per la tua incredibile carriera, leggenda”, sono state le parole che il colombiano gli ha dedicato. Durante la sua permanenza al Real, James ha vinto 2 titoli di Champions League con Kroos, oltre ad altri 7 titoli.

Sia il tedesco, Nacho che Luka Modrić, potrebbero raggiungere la sesta Champions League se vincono contro il Borussia Dortmund il prossimo 1 giugno a Wembley. Sarebbero i calciatori con più “Orejonas” di tutti i tempi, sopra gli altri 7 – tutti membri di quella squadra del Real Madrid – che ne hanno 5.

La bandiera bianca Ha formato un centrocampo da libro di storia insieme a Modric, il secondo giocatore con cui ha condiviso più partite in carriera (333) e Carlos Casemirol’ottavo (237, è arrivato dopo) si è unito come un tridente sotto il comando dello stratega Zinedine Zidane nel 2016. Il calciatore con cui ha condiviso di più in campo è stato Karim Benzema (343).

Considerato tutto quanto sopra, Bisogna aggiungere il “furto” che Florentino Pérez, presidente del Real Madrid, ha compiuto contro il Bayern Monaco, quando pagò 25 milioni di euro nel 2014 per quello che sarebbe diventato uno dei migliori calciatori del decennio. Si tratta dell’unico trasferimento della sua carriera, il che significa che il tedesco ha mosso solo quella cifra in acquisti.

A Monaco ha esordito, ha giocato 202 partite, è diventato nazionale della Germania e ha vinto la Champions League 2014, proprio contro il Borussia Dortmund. Ma senza dubbio Sarà ricordato soprattutto per la sua permanenza a Madrid, con 463 partite al suo attivo e 4 campionati spagnoli.tra i suoi titoli più importanti, oltre ai trionfi internazionali.

James ha condiviso con Vinicio

Dopo il ritorno dal prestito al Bayern Monaco, James Rodríguez ha deciso di lottare ancora una volta per la posizione nella squadra guidata da Zinedine Zidane nel (2019/2020).

In quell’occasione, condiviso con i numeri della rosa attualefinalista della Champions League, ma molto più giovane, tipo Vinicius, Rodrygo e Federico Valverde.

Tra gli altri, ha condiviso anche con il portiere Thibaut Courtois, Éder Militão, Ferland Mendy e Brahim Díaz. Il colombiano giocò solo 14 partite in quella stagione e l’anno successivo partì per l’Everton in Inghilterra.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV La foto che conferma l’addio del Palavecino dal River: “Buon viaggio”
NEXT I Mets vincono per la quinta volta consecutiva dopo aver completato la vittoria su Padres