Formula 3: Sebastián Montoya e una classifica difficile a Monaco

Formula 3: Sebastián Montoya e una classifica difficile a Monaco
Formula 3: Sebastián Montoya e una classifica difficile a Monaco

24 maggio 2024, 06:04 ET

Il colombiano è riuscito a chiudere un solo giro, si è complicato con le bandiere rosse e dovrà partire 24° in entrambe le gare. Gabriele Mini ha conquistato la pole position.

Se c’è qualcosa che caratterizza Sebastián Montoya è il ritorno in gara. I motivi sono due: uno perché è bravo a trovare il posto dove sorpassare le auto, l’altro perché la classifica è chiaramente il suo tallone d’Achille e non può migliorarla. Ora, sull’intricato, stretto e complicato percorso di Monaco, difficilmente potrà sfruttare le sue forze, perché sorpassare le vetture è un compito quasi impossibile e dovrà partire 24° in entrambe le gare del quarto round di Formula 3.

Il colombiano è passato al secondo girone di qualificazione. Per l’unica volta, la F3 utilizza il sistema a due set nelle qualifiche per evitare che il traffico diventi troppo complicato. Così da un lato giravano quelli che avevano dipinto sopra il numero pari e dall’altro quelli dispari. Montoya, con 11, si è dovuto qualificare al secondo posto. Il parametro è stato il buon tempo realizzato da Gabriele Mini nella prima e il segno è stato che i tempi sono migliorati man mano che la manche andava avanti. Ma nel caso del figlio di Juan Pablo tutto è stato complicato dalle bandiere rosse.

Il primo è arrivato dal colpo al muro di James Hedley, l’inglese che ha sostituito il peruviano Matías Zagazeta, operato d’urgenza per appendicite. Nessuno era riuscito nemmeno a chiudere una virata veloce. Quando il verde è tornato, Montoya ha completato quello che sarebbe stato il suo unico giro veloce, lento, tra l’altro. Verso la fine, quando tutti stavano dando il massimo nel lancio finale, Charlie Wurz (partner di Hedley in Jenzer) è finito con le spalle al muro e Montoya, per evitarlo, è rimasto confuso. Rosso e definitivo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV JJ Redick, nuovo allenatore dei Lakers
NEXT VIDEO: La sicurezza della Copa América non ha fatto entrare Antonela Roccuzzo nello stadio per un motivo convincente