Alejandro Garnacho, intimo: la sua scelta tra Boca o River e il soprannome nascosto nello spogliatoio del Manchester United

Alejandro Garnacho, intimo: la sua scelta tra Boca o River e il soprannome nascosto nello spogliatoio del Manchester United
Alejandro Garnacho, intimo: la sua scelta tra Boca o River e il soprannome nascosto nello spogliatoio del Manchester United

Alejandro Garnacho ha scelto tra River e Boca

Anche se la stagione del Manchester United è lontana da quanto previsto, Alessandro Garnacho È riuscito a fare un passo avanti nella sua carriera affermandosi come pezzo chiave per l’offensiva del direttore tecnico olandese Erik ten Hag, che gli permette di sognare un posto nella rosa finale della nazionale argentina per competere nel 2024. Copa America negli Stati Uniti.

In dialogo con ESPNl’attaccante ha analizzato la stagione movimentata dei Red Devils a causa dei numerosi infortuni, ha analizzato la finale di FA Cup contro il Manchester City e ha scelto una squadra tra River Plate o Boca Juniors.

“Non ci interessa il City, dobbiamo uscire e vincere la partita. Dobbiamo pensare ai nostri. La finale è una partita importante, vogliamo il titolo e ce la faremo con tutto“, ha rilasciato il giovane, che si preannuncia titolare nel duello di sabato contro il suo classico rivale. Oltre a rappresentare la rivincita della finale della scorsa stagione, questa partita sarà fondamentale per il futuro dei Red Devils, dato che una vittoria permetterebbe loro di ottenere un biglietto per la prossima edizione di Europa League. Vale la pena ricordare che lo United non è riuscito ad ottenere alcun passaggio alle competizioni internazionali a causa del suo scarso rendimento in Premier League, dove ha concluso all’ottavo posto con 60 punti.

Alejandro Garnacho, una delle figure del Manchester United (REUTERS/Molly Darlington)

Il 19enne madrileno ha giocato finora 49 partite in questa stagione, con nove gol e cinque assist. “Licha (Lisandro Martínez) è un giocatore molto importante per noi, ma come Licha, molti giocatori si sono infortunati. Abbiamo cambiato la combinazione di difesa 30 volte. Anche così è difficile, ma non è una scusa. Ci manca, ma dobbiamo giocare con quello che abbiamo. “Tutti hanno il livello per essere lì e competere”, ha sottolineato.

Alla domanda su River o Boca, le due squadre più popolari in Argentina, l’attaccante non ha esitato a rispondere: La mia famiglia è sempre stata tifosa del calcio argentino, quindi anch’io sono favorevole a quella squadra, il Boca Juniors”.

Nell’intervista hanno ricordato anche la sua fantastica opera d’arte, il gol in rovesciata contro l’Everton. “Il mondo si è fermato, non potevo crederci. Non so cosa fare. Mi ci è voluto un po’ per assimilarlo. Ma era la realtà, era incredibile”, ha ricordato.

Nella nota c’era anche il portiere camerunese. André Onana, che ha rivelato il soprannome nascosto che Garnacho ha nella rosa del Manchester United. “Ero dall’altra parte del campo, non potevo crederci. Quando ho visto il centro e ho visto la palla dentro non potevo crederci. Ma questo è il segno distintivo dei grandi giocatori. Grandi giocatori lo hanno fatto, come Rooney e Crisitnao Ronaldo. Ora il Peque, credo che il Peque abbia un futuro brillante. Dobbiamo sostenerlo perché arriveranno tempi difficili e dovrà darsi una regolata. Forza, è un grande giocatore”.

“Ho giocato con Tagliafico, con Lisandro, con Peque. È un grande giocatore. Mi godo ogni giorno, vederlo allenarsi è un lusso. È una barbarie. Il calcio è un attimo, devi essere costante, devi continuare a lavorare. Se fai bene le cose finirai per essere non uno dei migliori, ma il migliore. Deve crescere e superare le difficoltà. Stagioni come queste ti faranno crescere. “Nelle prossime stagioni avremo un virus che divorerà il mondo”, ha aggiunto il portiere.

Dopo aver giocato la finale di FA Cup, l’attaccante si recherà negli Stati Uniti per essere agli ordini di Lionel Scaloni, visto che è nell’ultima rosa prima della Copa América (i campioni del mondo di Qatar 2022 affronteranno Ecuador e Guatemala). Vale la pena notare che Garnacho ha appena aggiunto minuti nelle ultime due amichevoli con l’Albiceleste: ha giocato 45 minuti nella vittoria contro El Salvador e 71 minuti nella vittoria contro il Costa Rica.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’asso nella manica di Ricardo Gareca per il roster della Copa América in caso di infortunio imprevisto – En Cancha
NEXT Quando inizia l’Euro Cup Germania 2024: giorno, ora e TV