Spoiler posteriori ad alto carico per Monaco

Nelle ultime settimane la Ferrari e, soprattutto, la McLaren, si sono avvicinate alla Red Bull. Norris, infatti, ha ottenuto la sua prima vittoria a Miami e ad Imola ha tagliato il traguardo a 0,7 secondi da Verstappen grazie ad un finale di gara in cui aveva un ritmo diabolico.

Per aggiungere ulteriori difficoltà alla Red Bull, la Formula 1 si è ora spostata sulle strade di Monaco, circuito dove si aspettano maggiori difficoltà a causa delle pendenze e delle buche sull’asfalto.

Come da tradizione, le 10 squadre si sono preparate Spoiler posteriori modificati per Monaco quello danno priorità alla generazione di carico aerodinamico sopra ogni altra cosapoiché qui il problema della resistenza praticamente scompare.

Ala posteriore Ferrari Arriva una settimana dopo il suo importante aggiornamento a Imola. Questo elemento mantiene il DNA principale degli ultimi miglioramenti, con la punta semi-staccata e l’unione tra questa e la piastra terminalema ha un piano principale quasi rettilineo, anziché a forma di cucchiaio.

La superficie superiore dell’ala posteriore è stata appiattita, con una transizione più brusca nella parte superiore piastra terminale.

Come novità, è la prima volta in questa stagione che la Ferrari ha apportato modifiche all’ala per regolare i livelli di carico aerodinamico posteriore, poiché nelle sette gare disputate fino ad oggi avevano utilizzato la stessa specifica.

Dettagli tecnici della McLaren MCL38

Foto di: Filip Cleeren

Maranello ha anche riutilizzato le piccole alette sul lato del pilone di supporto dell’ala posteriore per contribuire a generare un po’ più di carico aerodinamico locale.

La McLaren ha portato un nuovo design dell’ala posteriore che presenta sia regolazioni specifiche per la traccia che modifiche più generali allo spoiler del raggio.

Woking afferma di aver aggiunto carico aerodinamico “con l’obiettivo di aumentare l’efficienza del carico aerodinamico sui circuiti ad alto carico”, suggerendo che il loro nuovo kit sarà utile in più gare.

Allo stesso tempo, modificato lo spoiler anteriore per “aumentare l’efficienza complessiva” della vettura.

Dettagli tecnici della Red Bull Racing RB20

Foto di: Filip Cleeren

La Red Bull ha inoltre modificato sia l’ala posteriore che l’ala trave. avere “maggiore corda e camber” per estrarre più carico aerodinamico locale.

Gli austriaci sono anche uno dei tanti team che hanno aggiunto tacche o ritagli alle carenature delle sospensioni anteriori per consentire un maggiore bloccaggio dello sterzo in condizioni estremamente strette. Forchetta Fairmont da Monaco.

Oltre al tipico spoiler posteriore ad alto carico, ha portato anche Mercedes un nuovo spoiler anteriore a Montecarlo. Non solo aggiunge carico aerodinamico locale, ma altera anche il vortice che lascia la punta dell’ala verso la parte posteriore della vettura e dovrebbe migliorare la scia che raggiunge gli pneumatici.

Aston Martin ha scelto uno spoiler ad alto carico aerodinamico più “aggressivo”., che è una soluzione più specifica per questo circuito rispetto a quella di altre apparecchiature. Quelli di Silverstone presumono una perdita di efficienza aerodinamica per questo particolare fine settimana, in cambio di guadagnare il massimo carico possibile.

Alpine, RB, Williams, Haas e Sauber hanno anche portato a Monaco nuove ali posteriori, oltre ad altre modifiche specifiche del circuito, con il nuova carenatura Alpine Halo come novità principale.

Dettagli tecnici dell'Aston Martin AMR24

Dettagli tecnici dell’Aston Martin AMR24

Foto di: Giorgio Piola


Vuoi leggere le nostre notizie prima di chiunque altro e gratuitamente? Seguici qui sul nostro canale Telegram e non ti perderai nulla. Tutte le informazioni, a portata di mano!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Marcela Gómez ha rivelato il motivo della partenza di Daniela Henao dall’America