“Yoreli non è qui da un po'”

“Yoreli non è qui da un po'”
“Yoreli non è qui da un po'”
Calcio femminile

La colombiana ha detto di sapere che il ritiro si avvicina e punta al podio alle Olimpiadi.

Catalina Usme
Foto: William West/AFP



Di:

Editoriale di Futbolred

24 maggio 2024, 18:24 M.

Catalina Usme trascorre alcuni giorni di vacanza prima dell’inizio del ritiro della Nazionale colombiana in vista delle amichevoli contro il Venezuela (30 maggio e 2 giugno) e, come sempre, è ambiziosa di fronte alla grande sfida che sono le Olimpiadi. Giochi. Parigi 2024.

La colombiana, 34 anni, ha parlato della sua prima esperienza internazionale al Pachuca in Messico e ha detto di sentirsi con un buon equilibrio sportivo, visto che è l’assistente di punta, e soprattutto fisicamente, che per lei è fondamentale di fronte alla grande sfida dell’anno. .

PIÙ DI

Squadre nazionali

Tuttavia, uno dei capitani e voce autorevole della vincente nazionale senior ha creato una controversia con la sua onestà parlando di ciò che accade all’interno del gruppo.

In una conversazione con Sports senza esitazione da Cali, il giocatore ha parlato chiaramente del caso di Yoreli Rincón, che non è stato convocato in nazionale.

“Non ho mai sentito parlare di veti in Federazione, la questione non è di nostra competenza. C’è un organo tecnico che sceglie i giocatori e il nostro compito è solo giocare. ‘Yore’ non è stato inserito nel processo da molto tempo, 18 e Il processo con i giocatori esistenti ha avuto successo, è una questione su cui devono scegliere, diranno se farlo o meno”, ha detto.

Usme ha detto di aver visto il trillo di Rincón in cui si è arresa e ha smesso di emozionarsi e ha spiegato: Sarà la situazione di molti giocatori, non solo lei, molti che erano lì da molto tempo e non sono tornati, in Colombia e all’estero, tutti abbiamo speranza, ma scegliere chi va e chi no non dipende da noi.”

Il veterano ha parlato anche dell’obiettivo della Nazionale ai Giochi di Parigi: “la squadra sta vivendo un momento sportivo straordinario, abbiamo un ottimo livello per competere e l’obiettivo è il podio olimpico, in cima a nessuno c’è altro diverso.” Ci siamo posti obiettivi molto grandi. Prima c’era la Coppa del Mondo, ma a noi resta la spina nel fianco della finale, quindi quello a cui ci prepariamo è raggiungere bene la Nazionale per salire sul podio. Noi hanno le idee chiare su ciò che vogliamo. “Andiamo a quel podio.”

La leader ha detto di essere entusiasta dei bei tempi del calcio femminile in tutte le categorie e di sognare che questa categoria, che ha fatto la storia nella Coppa del Mondo Under 17, possa essere incoronata in casa in modo che lo sport continui a crescere.​

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Finale scandaloso all’Ascenso: pugni e tre espulsioni :: Olé
NEXT Donnarumma, con il segreto di Suso: un ‘allenatore mentale’