La bomba di Enzo Fernández: ha parlato con Javier Mascherano per essere alle Olimpiadi di Parigi

La bomba di Enzo Fernández: ha parlato con Javier Mascherano per essere alle Olimpiadi di Parigi
La bomba di Enzo Fernández: ha parlato con Javier Mascherano per essere alle Olimpiadi di Parigi

La squadra argentina ha due grandi obiettivi a breve termine: la Copa América negli Stati Uniti e le Olimpiadi di Parigi. Mentre Lionel Scaloni sembra avere praticamente tutto chiaro in testa, Javier Mascherano aspetta ancora di definire il roster, visto che non trattandosi di una competizione organizzata dalla FIFA, i club non sono obbligati a rinunciarvi.

Considerato questo scenario, uno dei nomi più brillanti presenti all’evento olimpico non è niente di più e niente di meno che Enzo Fernandezche sa già cosa vuol dire essere un campione del mondo e non occupa uno dei 3 posti senior che ciascuna squadra ha a disposizione per questa competizione (alcuni dei nomi presi in considerazione per quei posti sono quelli di Dibu Martínez, Nicolás Otamendi e Julián Álvarez).

All’arrivo nel Paese, prima di essere agli ordini di Scaloni per le amichevoli contro Ecuador (domenica 9 giugno, al Soldier Field di Chicago) e Guatemala (venerdì 14 a Washington DC, al FedEX Field), quella uscita dal Le giovanili del River Plate hanno sganciato una bomba: hanno ammesso di aver parlato con Javier Mascherano per chiarire la loro intenzione di essere con la delegazione dell’Albiceleste ai Giochi Olimpici.

“Sono entusiasta all’idea di essere ai Giochi Olimpici, voglio esserci”, ha lanciato il volantino davanti alla stampa. E poi ha aggiunto: “Ho parlato con Mashcerano e gli ho detto che voglio andare.” Il calciatore 23enne, però, ha lasciato intendere di non avere ancora il permesso definitivo del Chelsea in Inghilterra. “Spero che mi lascino andare” ha affermato.

Da segnalare che Enzo Fernández è una presenza fissa nella rosa della Copa América, competizione che si svolgerà dal 20 giugno al 14 luglio. L’Albiceleste, che difende il titolo, è testa di serie nel Gruppo A e giovedì 20 giugno giocherà la sua prima partita al Mercedes Stadium, sede dell’Atlanta United nella MLS, contro il Canada, che ha vinto i playoff contro il Trinidad e Tobago. Il percorso in zona proseguirà martedì 25 contro il Cile in uno degli impianti più imponenti dello sport americano come il MetLife nel New Jersey, sede della finale della competizione che nel 2016 consacrò la squadra transandina come due volte campioni d’America dopo aver vinto ai rigori. L’ultima partita della fase a gironi per la Nazionale si giocherà sabato 29 contro il Perù all’Hard Rock Stadium, sede dei Miami Dolphins della NFL.

Il calcio maschile a Parigi, invece, ripartirà quasi subito: dal 24 luglio al 9 agosto. In questo modo salterebbe alcune partite di inizio stagione con i Blues. L’Argentina inizierà il suo percorso per provare a bissare gli ori di Atene 2004 e Pechino 2008 nel Gruppo B, dove affronterà Marocco, Iraq e Ucraina

“Sono molto contento per un’altra convocazione, ora ho potuto allenarmi normalmente”, ha rivelato il giovane, chiarendo di essersi lasciato alle spalle l’intervento chirurgico per un’ernia inguinale. Ha anche osservato che “le speranze, ogni volta che veniamo qui, sono di andare per tutto ciò che suoniamo”.

Infine, ha espresso il suo stupore per la partenza inaspettata del direttore tecnico argentino del Chelsea Mauricio Pochettino. “È stata una grandissima sorpresa, non me lo aspettavo”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Gervonta Davis affronta una rissa dopo aver lasciato la prigione e essersi convertita all’Islam | Sollievo
NEXT Il calcio femminile si vedrà sulla televisione pubblica: occhio ai fuoricampo