Shock nel mondo del golf per la morte del giocatore Grayson Murray all’età di 30 anni

Shock nel mondo del golf per la morte del giocatore Grayson Murray all’età di 30 anni
Shock nel mondo del golf per la morte del giocatore Grayson Murray all’età di 30 anni

Grayson Murray, che quest’anno aveva vinto il suo secondo titolo alle Hawaii, è morto all’età di 30 anni (Foto: Kyle Terada-USA TODAY Sports)

Il mondo del golf sta attraversando ore di profondo shock dopo la notizia della morte di Grayson Murray. Il giocatore di 30 anni stava partecipando alla Charles Schwab Cup Challenge, ma il Venerdì ha deciso di ritirarsi dal concorso e ore dopo il PGA Tour annunciò la sua morte.

“Siamo rimasti devastati nell’apprendere – e con il cuore spezzato nel condividere – che il giocatore del PGA Tour Grayson Murray è morto questa mattina. Non ho parole. Il PGA Tour è una famiglia e quando perdi un membro della tua famiglia non sei più lo stesso. “Piangiamo Grayson e preghiamo per il conforto dei suoi cari”, sono state le dichiarazioni rilasciate dal commissario del principale organismo che regola il golf, Jay Monahan.

La notizia della morte dell’atleta – che quest’anno aveva vinto il suo secondo titolo professionistico – è stata diffusa dallo stesso PGA Tour: “Ho contattato i genitori di Grayson per porgere loro le nostre più sentite condoglianze, e durante durante quella conversazione, ci hanno chiesto di continuare con il torneo. Erano fermamente convinti che Grayson avrebbe voluto che lo facessimo. Per quanto difficile possa essere, vogliamo rispettare la vostra volontà”, ha affermato il commissario.

Lui New York Post lo abbiamo chiarito per il momento “Nessuna causa di morte è stata rivelata.” e non sono stati rilasciati nemmeno ulteriori dettagli sul contesto dell’evento. Secondo un comunicato diffuso dalla catena cnn, l’agente del golfista, Kevin Canning, ha sottolineato: “Siamo rattristati e con il cuore spezzato nell’apprendere dell’improvvisa scomparsa di Grayson Murray. Grayson è membro di lunga data della famiglia GSE e la notizia di questa mattina ci ha scioccati tutti. Ci asterremo dal commentare finché non conosceremo maggiori dettagli, ma il nostro cuore soffre per la sua famiglia, i suoi amici e tutti coloro che lo hanno amato in questi tempi difficili”.

Grayson Murray stava partecipando a un torneo (Foto: Reuters/Brian Snyder)

Grayson, che ha vinto il Sony Open di quest’anno alle Hawaii, lo era stato “Affrontare problemi di alcol e salute mentale in passato”secondo il giornale Seattle Times. Dopo quel successo che lo ha aiutato a rilanciare la carriera, ha detto così “Era sobrio da otto mesi, era fidanzato e sentiva che il suo miglior golf era davanti a sé.”secondo quanto riferisce il quotidiano indicato.

“La mia storia non è finita. Penso che questo sia solo l’inizio. “Spero di poter ispirare molte persone che hanno i propri problemi in futuro”, aveva osservato all’epoca il giocatore. In precedenza, la vita di Murray aveva attraversato una fase preoccupante “Beveva durante le settimane dei tornei quando era un debuttante perché sapeva di avere talento e si sentiva invincibile.”. Tuttavia, nel 2024 era riuscito a riorganizzare la sua vita: “Mi ci è voluto molto tempo per arrivare a questo punto. Questo è successo sette anni fa, più di sette anni fa. Sono un uomo diverso adesso. Non sarei in questa posizione oggi se non avessi smesso di bere otto mesi fa.”.

In un’intervista all’inizio del 2024 con il sito ufficiale del PGA Tour, ha dichiarato di aver smesso di bere dopo un incidente durante gli Open del Messico e ha raccontato maggiori dettagli sui problemi di dipendenza che ha dovuto affrontare: “Dopo il trattamento, sono uscito e è andata abbastanza bene per un po’. “Era un pendio scivoloso e sono tornato su di esso.”

Durante quel torneo in Messico, Murray aveva ricordato di aver bevuto “un po’ di alcol” prima di uscire a giocare “solo per scaricare i nervi”. Ma dopo aver giocato il suo turno, ha vissuto una situazione preoccupante: “Sono tornato a casa e ho avuto un attacco di ansia durato quattro giorni. È stata la sensazione peggiore che abbia mai avuto. Non avrei mai voluto affrontarlo di nuovo. E quella è stata l’ultima volta che ho bevuto qualcosa. Mi sono semplicemente chiuso in camera mia e non l’ho detto ai miei genitori né altro. Questo era sbagliato”.

Delicati problemi si erano già delineati nella sua vita in precedenza, quando nel 2022, mentre gareggiava nel Butterfield Bermuda Championship, rimase coinvolto in un preoccupante incidente a bordo di uno scooter noleggiato: Si è schiantato contro un veicolo, ha perso conoscenza e ha ricevuto più di 25 punti di sutura al viso, 10 alla gamba e altri in varie parti del corpo.. “Avrei dovuto morire.”. Se non avessi avuto il casco probabilmente sarei morto.. Avrei dovuto toccare il fondo, ma dovevo andare avanti. “Mi sentivo come se fossi ancora invincibile”, ha ricordato riguardo a quell’evento.

Grayson Murray durante un torneo nel 2020 (Foto: Orlando Ramirez-USA TODAY Sports)

Il suo nome è conosciuto nell’ambiente fin da bambino, poiché fin dai primi passi ha avuto una notevole carriera nel golf. Tra il 2006 e il 2008 ha vinto tre titoli consecutivi di Campionato Mondiale Callaway Junior. già il 16 anni è diventato il secondo giocatore più giovane a fare un taglio nel tour in traghetto Korn.

Durante la sua carriera universitaria, ha suonato alla Wake Forest University, alla East Carolina University e all’Arizona State University.

Dopo aver ricevuto un’esenzione dallo sponsor per l’evento Korn Ferry Tour vicino alla sua città natale di Raleigh, nella Carolina del Nord, è riuscito a piazzarsi tra i primi 10 al Rex Hospital Open e al BMW Charity Pro-Am, lanciando la sua carriera professionale. Ha concluso la stagione 2016 con una vittoria al Nationwide Children’s Hospital Championship, assicurandogli un posto completo nel PGA TOUR per la stagione 2016-17.

Nel 2017, Murray ha vinto il Barbasol Championship all’età di 23 anni: i suoi 68 round finali non solo gli hanno assicurato una vittoria in un colpo solo, ma hanno anche consolidato un’esenzione di due anni nella stagione del PGA Tour 2019. Il suo successo è continuato quando ha riacquistato il suo ruolo nel Korn Ferry Tour nel 2023, ottenendo vittorie all’Advent Health Championship a Kansas City e al Simmons Bank Open a Nashville.

Quest’anno ha aperto la stagione 2024 con una vittoria al Sony Open alle Hawaii, raggiungendo il 46esimo posto nell’Official World Golf Ranking, la sua migliore posizione sportiva..

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Jhonny Rentería ha abbassato di 10 secondi, ha stabilito un record in Colombia e si è qualificato per le Olimpiadi del 2024
NEXT GP Spagna 2024: Newey avrebbe visitato la fabbrica dell’Aston, ma la Ferrari crede che finirà a Maranello