Cachin, alla ricerca di un trionfo che gli cambi la sorte: programma e come guardare il suo debutto al Roland Garros

Cachin, alla ricerca di un trionfo che gli cambi la sorte: programma e come guardare il suo debutto al Roland Garros
Cachin, alla ricerca di un trionfo che gli cambi la sorte: programma e come guardare il suo debutto al Roland Garros

Nonostante il ricongiungimento con la vittoria a Madrid, il tennista argentino Pedro Cachin (108°) ha aggiunto le rapide eliminazioni a Roma e Lione, motivo per cui vorrà cambiare immagine questo lunedì, quando affronta l’americano Tommy Paolo (14°) pollici primo round Di Roland Garros.

I rispettivi trionfi contro l’austriaco Sebastian Ofner e il nordamericano Frances Tiafoe nello Spanish Masters 1000 hanno significato un oasi nel deserto per il 29enne di Córdoba e ultimo campione a Gstaad, prima di soccombere allo storico Manacorí al terzo turno, regalandosi una giornata di cui farà tesoro per il resto della sua vita.

Tuttavia, il nato a Bell Ville, che non festeggiava ai massimi livelli dal luglio della scorsa stagione, non è riuscito a capitalizzare il clean and jerk, soccombendo rispettivamente contro il tedesco Jan-Lennard Struff e il russo Pavel Kotov, a comparire per terza volta nel tabellone principale Maggiore francesedopo aver fallito al secondo turno nel 2022 e nel 2023.

Così l’ex numero 48 del mondo la cronologia verrà pubblicata contro la recente semifinalista di Roma, che totalizza 19 vittorie e otto sconfitte nel calendario attuale, evidenziando la sua consacrazione a Dallas, così come l’istanza decisiva a Delray Beach e le semifinali a Indian Wells, e non ha ancora attraversato la seconda fase sulla terra francese.

L’incontro avrà inizio questo lunedì nel quarto turno del campo 7, non prima delle ore 10,30. (ARG), 09:30 (CHI), 08:30 (COL/PER) e 07:30 (MEX), trasmesso esclusivamente su ESPN e STAR+.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Andrea Piccolo ha acquistato prodotti dopanti a Colo
NEXT Il Mondiale esplode dopo il pareggio dei cileni nella première della Copa América e svela il grande dramma della Roja: “Il Cile non ha…”