Così Canapino si colloca nella classifica IndyCar, dopo la 500 Miglia di Indianapolis

Così Canapino si colloca nella classifica IndyCar, dopo la 500 Miglia di Indianapolis
Così Canapino si colloca nella classifica IndyCar, dopo la 500 Miglia di Indianapolis

Ascoltare

Agustín Canapino ha partecipato questa domenica per la seconda volta consecutiva alla 500 Miglia di Indianapolis IndyCar e, nonostante abbia fatto un’ottima gara, è stato penalizzato per eccesso di velocità nell’area dei box durante l’ultima sosta e ha concluso 22°, quindi ha aggiunto nove punti ed è arrivato 20esimo in classifica, solo un posto avanti rispetto a dove si trovava prima della gara. Il vincitore della prova, ritardata di quattro ore a causa delle cattive condizioni atmosferiche sull’ovale dell’Indianapolis Motor Speedway, è stato, ancora una volta, Giuseppe Newgardenche si è classificato al primo posto a Duck O’Ward nell’ultimo giro. Il podio è stato completato Scott Dixon.

Il pilota della Juncos Holliger Racing è rimasto tra l’ottavo e l’undicesimo per gran parte della gara, ma l’infrazione gli ha impedito di coronare una prestazione storica al di là del fatto che ha raggiunto l’obiettivo di finire la gara, cosa che non era riuscito a fare l’anno scorso . Così, è diventato il secondo argentino a vedere la bandiera a scacchi dopo Raul Riganti Lo raggiunse nel 1933 con la Chrysler.

Il nuovo leader del campionato IndyCar è Alex Palou grazie al quinto posto alla 500 Miglia di Indianapolis e al 24° posto di Will Power. Lo spagnolo arriva così a 152 unità e l’australiano a 140. Il terzo posto è condiviso da Dixon e Colton Herta con 127 punti. Newgarden, nonostante la vittoria, è lontano dai migliori piloti del torneo: 17° con 61 punti.

I primi 25 posti nella IndyCar 2024, con Agustín CanapinoIndyCar

Il prossimo appuntamento del campionato sarà il GP di Detroit del 2 giugno. In totale, il concorso durerà 18 giorni e si concluderà a settembre a Nashville, dove sarà conosciuto il campione. L’attuale detentore della corona è lo spagnolo Alex Palù. Nel 2023, il nativo del Reef si è piazzato 21° in classifica tra 37 piloti e i suoi migliori piazzamenti sono stati tre 12° posti. La sua regolare incursione nella IndyCar è storica perché erano pochi i connazionali che lo avevano fatto in precedenza: Carlos Pairetti Fu il primo nel 1977 e seguirono Enrico Mansilla, Juan Manuel Fangio II, Norberto Fontana E Gaston Mazzacanel’ultimo nel 2004.

LA NAZIONE

Conosci il progetto Trust
 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Marcela Gómez ha rivelato il motivo della partenza di Daniela Henao dall’America