“La mia felicità è stata essere al Nacional, voglio lasciare un’eredità”

“La mia felicità è stata essere al Nacional, voglio lasciare un’eredità”
“La mia felicità è stata essere al Nacional, voglio lasciare un’eredità”

Edwin Cardona ha un obiettivo principale: essere protagonista nel prossimo semestre con l’Atlético Nacional. Ha sottolineato che ora la cosa più importante è lottare di nuovo nel calcio colombiano, dopo un semestre indimenticabile per il club. In conferenza stampa ha assicurato di essere sempre stato bene fisicamente e di essere al suo peso ideale. per iniziare la preseason la prossima settimana.

Il giocatore 31enne ha parlato anche del sogno di giocare con David Ospina, che sembra fortissimo per il Nacional. Cardona ha anche dichiarato di avere altre ottime offerte a livello finanziario, ma di sapere che era il momento ideale per tornare nel club dei suoi amori. Vuole lasciare un’eredità a suo figlio e alla sua famiglia.

Dichiarazioni di Edwin Cardona in conferenza stampa

Motivi per restituire: “Sono sempre stato un grande tifoso, sono stato via 10 anni e non ho mai perso una partita, ho sempre comprato la maglia e anche mio figlio. “Sono felice di tornare a casa mia, nel mio club, che amo e questa è una bella sfida”.

Come è cambiato Edwin Cardona in 10 anni?: “Non è la stessa cosa partire a 20 anni e tornare a 31 e dire che sarà lo stesso, ovviamente si fa più esperienza nella vita e nel calcio. Impari dai compagni che ti mettono accanto e dai giocatori che non avresti mai pensato di avere e questo è importante. Essere nel club di cui sei tifoso è importante, ma questo non è solo Edwin Cardona, è un gruppo. Dobbiamo mettere insieme una squadra, è vero che loro sono rimasti fuori questo semestre e c’è stata una tragedia perché siamo una grande squadra, ma 6 mesi fa eravamo anche campioni, ora dobbiamo andare tutti avanti. “Ovunque sarò, aiuterò”.

La felicità di essere nel Nacional: “La mia felicità è stata essere qui, avevo offerte economiche molto migliori per vivere in pace, ma ora ho la maglia più bella del mondo, voglio dimostrarlo e lasciare un’eredità più grande a questa istituzione. “Poter vedere mio figlio e la mia famiglia il giorno in cui andrò in pensione guardando le foto in questo grande club.”

Gioca con David Ospina: “Ho un ottimo rapporto con David, è un grande amico, è motivante per qualsiasi giocatore avere una leggenda come lui, averlo di nuovo come compagno di squadra sarebbe molto bello e sicuramente questo ci motiva di più per riportare il club in alto. dove merita e così potremo raggiungere gli obiettivi”.

Come sono le tue condizioni fisiche?: “Sono 16 anni che faccio carriera e ho sempre avuto questa corporatura, in Nazionale, nel Boca, nel Racing… È molto facile giudicare, ma ho sempre avuto lo stesso peso. A volte è molto facile parlare e ancora di più dietro lo schermo. “Non posso cambiare il mio fisico, non posso paragonarmi a Cristian Barrios, ho sempre giocato con il peso che mi dicono i nutrizionisti e seguo sempre gli ordini di quello che mi dicono.”

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Quando si giocheranno gli Europei Polonia e Olanda?
NEXT Euro 2024 | Calendario e partite dell’Ucraina nel Gruppo E