Il karma del Rio di Martín Demichelis: l’immagine terribile che lasciò quando lasciò il Monumental nel 2024

Il karma del Rio di Martín Demichelis: l’immagine terribile che lasciò quando lasciò il Monumental nel 2024
Il karma del Rio di Martín Demichelis: l’immagine terribile che lasciò quando lasciò il Monumental nel 2024

Nella sua visita al Deportivo Riestra, il Millonario ha avuto ancora una volta una prestazione molto deludente e ha perso: il debole numero di visitatori di quest’anno.

Di Sebastiano Überrhein

Aggiornato il 13/06/2024 – 17:42 ART

Aggiornato il 13/06/2024 – 17:42 ART

© Getty ImagesIl River ha numeri pessimi giocando come ospite (Getty).

La sconfitta contro il Deportivo Riestra ha confermato ancora una volta uno dei grossi problemi della squadra Fiume di Martín Demichelis: nonostante sia molto forte in casa, quando lascia il Monumentale gli costa orrori. Prestazioni pallidissime e numeri debolissimi: giocare da ospite, il grande karma del Milionario.

Quando gioca in casa, il River a volte sembra imbattibile. E questa è la grande fonte di illusione nel Coppa Libertadores, dove Millo sa già che definirà tutta la serie in patria. Anche la finale si giocherebbe al Monumental, anche se non c’è ancora la conferma ufficiale da parte della Conmebol. Ma come visitatore la storia è diversa…

I numeri deboli del River che gioca come ospite nel 2024

Il più grande ha perso solo quattro partite in un anno e tutte giocavano lontano dal Monumental: 0-1 con l’Huracán al Tomás A. Ducó, per la Zona A della Coppa di Lega, 2-3 contro il Boca e Córdoba, per i quarti di finale dello stesso torneo, 0-1 con l’Argentinos a La Paternal nella Lega Professionistica, e ora questo scontro con Riestra.

Il River ha giocato male ed è rimasto a mani vuote contro Riestra.

Se il panorama si apre, bisogna aggiungere anche la caduta con Temperley in Coppa d’Argentina, che nonostante fosse ai rigori dopo il pareggio nei 90 minuti, il River ha giocato una pessima partita contro una Prima Nazionale.

Allo stesso tempo, la squadra di Núñez ha quattro partite di fila senza aggiungerne tre come ospite: l’ultimo è stato con la Libertad del Paraguay. In tutti quei duelli hanno segnato gol, e sono sette partite lontano dal Monumental che non si sono concluse con un record imbattuto: l’ultima volta è stata nella vittoria contro il Deportivo Táchira per il primo appuntamento della fase a gironi della Copa Libertadores.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Tourmalet, un’ascesa emblematica con immagini mai viste prima
NEXT “Non lasciamo León”: Jesús Martínez conferma la continuità del progetto nella città