Recuperano una medaglia rubata a Carlos Henao nella celebrazione del titolo di Bucaramanga, gli ha rivelato un membro della famiglia

Recuperano una medaglia rubata a Carlos Henao nella celebrazione del titolo di Bucaramanga, gli ha rivelato un membro della famiglia
Recuperano una medaglia rubata a Carlos Henao nella celebrazione del titolo di Bucaramanga, gli ha rivelato un membro della famiglia

La celebrazione del primo titolo del Bucaramanga Dopo 75 anni di vita aveva un neo respinto dai tifosi della squadra: il furto della medaglia da campione Carlos Henao.

Nei video si vede come il calciatore stava per fare una dichiarazione in televisione e mentre tutto si preparava era circondato da tanti tifosi. In mezzo al tumulto, il giocatore è stato avvicinato da un tifoso che gli ha preso da dietro una delle medaglie che indossava.

Chi era il ladro?

Nei video del momento si vede come il tifoso lo ha circondato e quando è alle spalle del calciatore gli prende la medaglia e scappa via tra la sorpresa di Henao che non riesce a credere a quello che è successo.

Immediatamente i social network hanno ‘reso famoso’ l’autore del delitto e la polizia di Santander ha lanciato un’operazione per recuperare la medaglia, cosa che fortunatamente è riuscita.

I media di Bucaramanga hanno riferito che uno dei parenti dell’autore della rapina lo ha tradito, è stato facile localizzarlo ed è stato catturato. La persona, già identificata, ha pubblicato sui social una foto con la medaglia.

“Un parente di questa persona porta la medaglia alla polizia. La persona è già stata completamente identificata e verranno adottate misure correttive”, ha affermato la polizia.

Henao ha ricevuto la medaglia poche ore prima e al momento dell’arrivo nella capitale Santander dall’ufficio del sindaco della città, dopo aver vinto la finale control Santa Fe, a Bogotàai calci di rigore.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Il Chivas e i soldi che guadagna grazie alla cessione di Uriel Antuna alla Grecia
NEXT Pogacar schiaccia Vingegaard e dà un morso al Tour dei Pirenei | Sollievo