“Sono già uscito dall’ospedale e lì non c’è più supporto, quasi nessuno del calcio mi ha contattato”

“Sono già uscito dall’ospedale e lì non c’è più supporto, quasi nessuno del calcio mi ha contattato”
“Sono già uscito dall’ospedale e lì non c’è più supporto, quasi nessuno del calcio mi ha contattato”

L’ex portiere della squadra cilena, Adam Godoyha vissuto un momento spiacevole un paio di settimane fa, quando è stato aggredito dopo uno scontro automobilistico a La Serena, questione che lo ha portato ad essere ricoverato in ospedale per problemi all’anca.

Godoy è uno dei pochi sopravvissuti della squadra rossa che ottenne il terzo posto ai Mondiali del 1962 e fu curato all’ospedale San Pablo di Coquimbo.

Dopo aver subito un intervento chirurgico, il portiere ha ricevuto a casa sua Gamadiel García e Luis Marínrispettivamente presidente e segretario dell’Unione Calciatori Professionisti.

“Ho già lasciato l’ospedale e non c’è più sostegno lì, ma mi hanno già detto che mi avrebbero sostenuto. Del mondo del calcio non li ha contattati quasi nessuno, solo loro, è un ramo degli amici calcistici che hanno, sempre gli stessi, pare”ha detto il mitico portiere in conversazione con Radio ADN.

Godoy lo ha rivelato “Due giorni fa sono uscito dall’ospedale e cammino lentamente, con un asino. Erano lì ieri sera, sono venuti a trovarmi, per sistemare alcune cose. Mi hanno accompagnato, abbiamo parlato molto. “Va tutto bene, ma il dolore all’anca persiste.”

Segui il canale Diario AS su WhatsApp, dove troverai tutto lo sport in un unico spazio: le notizie del giorno, l’agenda con le ultime notizie sugli eventi sportivi più importanti, le immagini più belle, il parere dei migliori AS aziende, rapporti, video e un po’ di umorismo di tanto in tanto.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Haas estende il rapporto con il fornitore di motori Ferrari fino al 2028
NEXT Il commissario Rob Manfred parla di Olimpiadi, sistema palloni e strike