Fernando Díaz e la sua grande assenza dalla Nazionale cilena contro il Perù: “Mi è mancato Arturo Vidal”

Fernando Díaz e la sua grande assenza dalla Nazionale cilena contro il Perù: “Mi è mancato Arturo Vidal”
Fernando Díaz e la sua grande assenza dalla Nazionale cilena contro il Perù: “Mi è mancato Arturo Vidal”

IL Nazionale cilena non iniziò nel migliore dei modi quella che fu la sua spedizione nell’ambito del Coppa America 2024in cui la Roja si è complicata il destino in questa competizione dopo aver pareggiato senza gol contro il Perù all’esordio e ora dovrà cercare di fare punti contro l’Argentina per tenere latente il sogno di passare al turno.

Per quanto riguarda questa partita, l’allenatore del Coquimbo Unidos, Fernando Diaz Ha analizzato questa partita nel programma “Re di Coppe” di Radio Cooperativa e ha sottolineato il grande difetto che il Cile ha avuto in questa partita, nella quale è mancato un giocatore diverso a centrocampo.

“Nel secondo tempo mi è sembrato che aprire il campo fosse quello che serviva, si faceva nel gioco. Tutta la partita è stata un accumulare gente in mezzo, il Perù non ha transizioni veloci, non ha un avanti e indietro veloce, infatti le due o tre volte che il Cile è arrivato è perché hanno rubato palla nel suo settore offensivo e il Cile è arrivato con degli spazi”, ha esordito Díaz.

Dopo i suoi primi commenti, ‘Nano’ ha nominato con nome e cognome il giocatore che gli è mancato nella Nazionale cilena, nella quale ritiene che un elemento come Arturo Vidal Avrebbe potuto fare molto bene in questo tipo di partite.

Vidal non è presente nella Roja | Foto: Photosport

“E in questo mi è mancato Arturo Vidal nel primo tempo e nel secondo, il che lo rende perfetto, e sappiamo anche che c’è una categoria in questo tipo di partite, quando la partita è vicina, ti manca qualcuno che “Può sbilanciarti,” disse.

Infine, Díaz sottolinea che gli è mancata la presenza di un giocatore che potesse imporre la sua presenza a centrocampo, in cui ritiene che Arturo Vidal avrebbe potuto svolgere perfettamente quel lavoro, imponendo le sue condizioni difensive e offensive a favore della “La Roja”.

“Si pensa ad Alexis per la sua capacità di dribblare, ma nel settore centrale così intricato non c’era via d’uscita con Marcelino Núñez e poi con Echeverría, se manca un giocatore che aveva un box to box diverso da prima e se “Ha la capacità di arrivare da attaccante e creare superiorità numerica quando bisognava sbilanciare la difesa avversaria, Arturo mi è mancato”, ha concluso.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Attivisti animalisti protestano a Pamplona alla vigilia di San Fermín contro la “crudeltà medievale” della corrida