Gustavo Serpa chiede scusa al Santa Fe per la frase controversa che ha infiammato le reti dopo l’annuncio di Falcao ai Millonarios

Gustavo Serpa chiede scusa al Santa Fe per la frase controversa che ha infiammato le reti dopo l’annuncio di Falcao ai Millonarios
Gustavo Serpa chiede scusa al Santa Fe per la frase controversa che ha infiammato le reti dopo l’annuncio di Falcao ai Millonarios

L’annuncio dell’assunzione di Falcao García di Millonarios Ha generato un clima di commozione nei tifosi della squadra azzurra, che esultano per la notizia. Un neo però ha offuscato la firma e si trattava di una frase del presidente del consiglio d’amministrazione del club ambasciatore, Gustavo Serpache ha messo a disagio i fan di Santa Fe, il loro rivale di cortile.

Durante un’intervista rilasciata da Serpa La W, raccontando i dettagli della firma del Tigre, c’è stato un commento che non è piaciuto molto e ha scosso i social network.

La polemica che Gustavo Serpa ha acceso con Santa Fe

Radamel Falcao García, Gustavo Serpa e Hugo Rodallega

Foto:Milton Diaz. EL TIEMPO/EFE

Il leader ha menzionato l’attaccante e il capitano della squadra cardinalizia, Hugo Rodallegaseguito dalla frase che ha generato il disagio dei Santafereños.

“In effetti, abbiamo già grandi figure del calcio professionistico colombiano che brilleranno ancora di più con la presenza di Falcao, come Rodallega, che gioca nella piccola squadra di Bogotà”, ha dichiarato Serpa a La W suscitando polemiche.

In una posizione completamente opposta, il ‘Tigre’ si è riferito rispettosamente al Santa Fe, il rivale degli azzurri.

“Ho giocato nella Copa Esperanza e ho giocato con il Santa Fe, ma lì avevo già deciso di giocare con il Millonarios. Ma il Santa Fe era molto importante per mio padre (…) Mi portava ogni domenica a vedere il Santa Fe. Ovviamente in casa mia c’è amore per il Santa Fe”, ha detto Falcao, dal canto suo, riferendosi alla squadra in cui giocava suo padre.

Serpa chiarisce il suo commento contro Santa Fe

L’attaccante starebbe valutando le opzioni

Foto:TEMPO ED EFE

Ebbene, questo sabato Gustavo Serpa ha voluto chiarire il suo commento, scusandosi con i tifosi del Santa Fe. Ha assicurato che si trattava di una frase scherzosa, per scherzo, senza alcuna intenzione di offendere i cardinali.

“Ho fatto un commento scherzoso su Santa Fe a Julio Sánchez (Cristo), che mi fa brutti scherzi tutto il giorno in onda. “Ho fatto un commento sugli amici ed è diventato causa di attacchi e offese permanenti”, Serpa ha iniziato a commentare.

“L’ultima cosa che volevo era offendere i fan di Santa Fe. Questo era un commento tra amici, Rispetto molto i tifosi. Nella mia famiglia ci sono tifosi di Santa Fe, alcuni dei miei migliori amici lo sono. Se qualcuno si è sentito offeso, mi dispiace e non è affatto una mancanza di rispetto nei confronti del rivale di casa”, ha detto in un’intervista a Caracol Radio.

Serpa fornisce nuovi dettagli sull’arrivo di Falcao

Falcao ha parlato della sua nuova squadra

Foto:FCF

Serpa ha aggiunto sui personaggi che tornano nella Lega. “Quello che sta succedendo nel calcio colombiano è meraviglioso. L’altro giorno ho detto che l’arrivo di Falcao, che è un personaggio eccezionale per i colombiani, un faro e un riferimento, darà splendore ad altre figure che sono in Colombia. Hanno menzionato David Ospina, Adrián Ramos, Carlos Bacca, Hugo Rodallega.”

Inoltre, ha confermato che l’esordio del Tigre vestito di azzurro sarà contro il River Plate. “Quello che speriamo è che la prima partita di Falcao sia a Buenos Aires contro il River il 9 luglio e poi la prima partita contro Medellín, all’inizio del torneo. Vedremo se ci sarà un’altra partita di preseason in Argentina. Ma all’inizio, se l’allenatore deciderà, esordirà a Buenos Aires. Sembra che fosse stato ordinato”.

Inoltre, per quanto riguarda il sistema di sicurezza per Radamel, Serpa ha commentato: “Stiamo lavorando sulla questione. Dislocamento. Ovunque vada Falcao, scoppia il caos. Avremo bisogno di una logistica speciale, la Polizia collaborerà con noi perché è una questione di ordine pubblico. Abbiamo iniziato a lavorarci. Dovranno infatti essere adottate misure speciali poiché non saremo in grado di farle da soli. “Dovremo contare sulla forza pubblica, con la logistica negli arrivi e nelle partenze dagli aeroporti.”

PABLO ROMERO

GLI SPORT

Altre notizie sportive

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Una Vuelta con Roglic, Van Aert e i dubbi di Vingegaard, Ayuso e Rodríguez
NEXT F1 GP d’Ungheria in diretta: Alonso e Sainz oggi, in diretta