Alejandro Lorca chiede un campo a strisce per Alexis Sánchez nella Nazionale cilena: “Deve giocare dalla tre quarti in su e basta”

Alejandro Lorca chiede un campo a strisce per Alexis Sánchez nella Nazionale cilena: “Deve giocare dalla tre quarti in su e basta”
Alejandro Lorca chiede un campo a strisce per Alexis Sánchez nella Nazionale cilena: “Deve giocare dalla tre quarti in su e basta”

Alexis Sanchez Non ha fatto una bella partita nel sorteggio chili 0-0 prima Perù di Coppa America 2024. Meraviglioso Sembrava arrabbiato in diverse occasioni e ha anche avuto uno scontro con lui Eduardo Vargas. Per quanto riguarda la produzione offensiva, lo storico giocatore del il rosso non riusciva a convertirlo in una chiara occasione.

Il narratore Alessandro Lorca è stato molto critico nei confronti delle prestazioni di Meraviglioso: “Molto arrabbiato con il mondo, molto arrabbiato con la squadra di calcio Alexis”, ha detto il comunicatore in una conversazione con BOLAVIP.

In ogni caso, ha assicurato che il calciatore dovrà continuare a partecipare: “Non nego che, nonostante l’età e nonostante la mancanza di titolarità nell’Inter, è un giocatore che in Cile non ha somiglianze, non c’è Alexis bis e in questo senso deve giocare”.

lorca ciò ha assicurato che a DT deve attirare la sua attenzione: “Ci deve però essere un allenatore che gli dica, guarda, Don Alexis, tu sei importante, sei fondamentale, non solo nel calcio, nello spirituale, nell’emotivo, allo specchio che significa per i Giovani, ma voi mi fate giocare qui e mi fate questo, altrimenti lo tiro fuori. Non ti deve tremare la mano nel tirarlo fuori, perché rovina davvero tutto”.

Sotto questo aspetto, il narratore ancora non capisce cosa abbia fatto Sanchez in vista di Perù: “Non so cosa abbia giocato. “Lo giuro, non lo so, è ovunque e non ha fatto altro che sbagliare un gol”.

Alexis Sánchez è apparso sconvolto in più di un’occasione nella partita del Cile contro il Perù per la Copa América (Foto: Getty)

Antoine Griezmann un esempio

Alessandro Lorca Ha dato come esempio il giocatore francese, Antonio Griezmann: “Ci sono esempi di altri giocatori che, nonostante la loro esperienza, si sottomettono a uno schema. Griezmann, importantissimo in Francia, ma o fa il centrocampista o fa l’attaccante. “Non sta facendo Griezmann in tutto il campo, né cerca palloni con Pulgar e Núñez”.

Inoltre, lo ha assicurato Sanchez Deve essere governato da un sistema che metta l’allenatore: “Non ha la velocità che aveva prima, ha la capacità, ha quel giro veloce che ti fa pagare e questo è importantissimo, ma deve giocare da tre quarti e basta, no, difendere, non scomporsi e in uno schema che impone l’allenatore, il resto diventa dannoso”.

Infine, ha mostrato la sua preoccupazione per la partita di martedì alle 21: “Io sono preoccupato e l’Argentina è l’Argentina, vedete che il Canada ha giocato contro di loro, potevano fare un gol e alla fine sono stati grati che questo è stato 2-0, perché nel secondo tempo è stato uno spettacolo i gol persi dall’Argentina”.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

NEXT Attivisti animalisti protestano a Pamplona alla vigilia di San Fermín contro la “crudeltà medievale” della corrida