L’arbitro ‘straniero’ dell’Euro fa saltare in aria la Scozia

L’arbitro ‘straniero’ dell’Euro fa saltare in aria la Scozia
L’arbitro ‘straniero’ dell’Euro fa saltare in aria la Scozia

La polemica arbitrale è tornata alla ribalta dopo che il tecnico scozzese, Steve Clarke, ha rilasciato una dichiarazione sull’arbitro argentino Facundo Tello. Dopo la sconfitta contro l’Ungheria che li ha esclusi dagli Europeiil Ct scozzese ha messo in dubbio la decisione della UEFA di includere un arbitro straniero nel torneo continentale.

“Per me il punto di svolta della partita è stato il rigore”, ha lamentato dopo l’incidente. “È rigore al 100% e qualcuno mi deve spiegare perché non è stato concesso nessun rigore. Perché altrimenti penso che ci sia qualcosa che non va. Ho avuto un colloquio con gli arbitri. Che senso ha, è argentino? Perché non è nel tuo paese? Perché no? C’è un arbitro europeo, non lo so, non lo capisco”.

“Che senso ha, è argentino? Perché non è nel tuo paese? C’è un arbitro europeo, non lo so, non lo capisco”

Clarke

“Non capisco come il VAR possa vedere questo e dire che non è un rigore. Questa è solo la mia opinione. È una penalità del 100%. Qualcuno, da qualche parte, deve spiegarmi perché non è rigore. È al 100% e su un gol in una partita… se ci avessero dato quel rigore, sarebbe stata una serata completamente diversa. “Ho altre parole ma non le userò.”

“In una competizione europea sarebbe stato meglio avere un arbitro europeo. Ma avevamo il VAR europeo. Forse l’arbitro non ha visto bene il problema in campo, ma a cosa serve il VAR se non interviene in una cosa del genere?

Accordo di scambio arbitrale Conmebol-UEFA

Ci sono 19 squadre di arbitri di diverse nazionalità. inglese, francese, tedesco, italiano, olandese, polacco, portoghese, rumeno, slovacco, sloveno, svedese, svizzero, turco, spagnolo, con la rappresentanza di Gil Manzano dell’Estremadura, ma anche argentini. Una particolarità che spiega il Accordo Conmebol-UEFA e che si è già ripetuto negli Europei 2020, rinviato di un anno a causa della pandemia di coronavirus. Fernando Rapallini, Juan Pablo Belatti e Diego Bonfá hanno diretto Ucraina-Macedonia del Nord, Croazia-Scozia e Francia-Svizzera nell’ultima edizione della competizione continentale.

Adesso il prescelto è stato Facundo Tello. Accompagnato dai suoi assistenti Gabriel Chade e Ezequiel Brailovsky, sono stati loro ad arbitrare la partita Scozia-Ungheria di questo fine settimana all’Arena di Stoccarda. La polemica è servita dopo che Clarke ha alzato la voce.

Shearer e Moyes lo condannano

“L’arbitro ha preso una decisione terribile. La Scozia avrebbe dovuto avere un rigore. Per me è stato un rigore evidente. L’assistente ha avuto una visione fantastica (dello spettacolo). È un’obiezione terribile. Lo afferrano e lo buttano a terra. Colpisce chiaramente il polpaccio con il ginocchio destro. Quello. Per me è un rigore netto, ovviamente. È un errore chiaro ed evidente. Lo ha chiaramente messo al tappeto”, ha ammesso Alan Shearer alla BBC.

David Moyes era sulla stessa linea. “Penso anche che sia un rigore. È un contrasto avventato da parte del difensore. “Eravamo tutti qui a gridare al VAR di controllare almeno”.

Goditi tutta l’emozione dell’Euro Cup con Biwenger, la fantasia ufficiale di Diario AS e il numero 1 sul mercato. Mbappé, Kane, Lamine Yamal… In Biwenger puoi ingaggiare tutte le stelle e prendere le decisioni di un vero allenatore. Gioca gratuitamente a Euro Fantasy e ottieni fantastici premi cliccando qui!

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Lo studente universitario Fabián Bustos: “Che coincidenza che prima della classica abbiano espulso uno di noi” | Alleanza di Lima | CALCIO-PERUVIANO
NEXT Donta Hall, Youssoupha Fall e Tibor Pleiss i desiderati