Checo Pérez non pensa più a diventare campione, ha detto Helmut Marko

Checo Pérez non pensa più a diventare campione, ha detto Helmut Marko
Checo Pérez non pensa più a diventare campione, ha detto Helmut Marko

Nonostante Sergio ‘Checo’ Pérez è nel mezzo di una serie negativa nella stagione in corso Formula 1In Toro Rosso mantiene la decisione di rinnovare il contratto del messicano. Almeno per ora, poiché ritengono che il loro contributo vada oltre il risultato.

Tra le speculazioni su un possibile ritorno di Daniele Ricciardo alla squadra austriaca per sostituire Guadalajara, il consigliere HELMUTH MARCO Ha espresso le ragioni per cui hanno deciso di mantenere Pérez Mendoza. “È un compagno di squadra di Max Verstappen e fa parte della squadra da diversi anni; “Volevamo stabilità e lavorano bene insieme.”

“Ho già detto che i Verstappen non sono facili. Max e Jos non sarebbero stati d’accordo con tutti i loro (possibili) compagni di squadra”, ha dichiarato il consigliere austriaco di Viaplay dei Paesi Bassi, prima della partita. Gran Premio di Gran Bretagna. Ha aggiunto che Verstappen ha bisogno di un partner che dia un contributo alla squadra e sotto questo aspetto Checo ha lavorato bene.

Allo stesso modo, Marko ha considerato che il messicano non ha più in mente di essere un campione e con questo può concentrarsi su altre cose. “Max vuole un buon ambiente in cui poter lavorare. Lui e Pérez sono uguali dal punto di vista tecnico, Sergio non sogna più il titolo. E non importa chi siederà accanto a Max, verranno sconfitti tutti allo stesso modo”.

“Abbiamo trovato il modo di concentrarci sui problemi tecnici che abbiamo avuto, così possiamo ancora vincere un titolo per Max. Questo è soprattutto il resto. Quindi in questo senso abbiamo messo tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Dobbiamo solo vincere,” ha concluso .

Marko ha preso con umorismo il fatto che Checo Pérez abbia finito davanti a Verstappen a Silverstone

Con un risultato raramente visto, soprattutto nel bel mezzo della serie negativa di Checo, il messicano ha concluso con il miglior tempo nella seconda sessione di allenamento di questo venerdì al Gran Premio di Gran Bretagna. Quello di Jalisco è terzo alle spalle della McLaren, mentre l’olandese ha concluso al settimo posto.

“È un bene che tu non mi abbia chiesto perché Max stava peggio oggi. Se Checo fosse stato indietro, sono sicuro che mi avresti fatto questa domanda!”, ha risposto Marko quando gli è stato chiesto della prestazione di Max. RB20 Dell’assenza del messicano aveva già fatto riferimento scherzosamente nel primo turno, quando aveva lasciato la macchina a Isack Hadjar. “Forse dovremmo dargli solo una sessione al giorno alla volta.”

Ha aggiunto che il risultato di oggi ha tolto pressione a Pérez Mendoza, ma si potrà fare un bilancio dopo domenica, e ha anche riconosciuto che la McLaren sta reggendo un po’ meglio. “La vera differenza non sono i sei decimi, dato che la pista è diventata molto più veloce durante le prove.”

“Ma sia nel breve che nel lungo, siamo dietro a Norris. Il consumo delle gomme sembra essere più o meno lo stesso, quindi abbiamo ancora del lavoro da fare,” ha concluso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: LANDO NORRIS PERDONA MAX VERSTAPPEN DOPO IL GP D’AUSTRIA: “LE SUE SCUSE NON SONO NECESSARI”

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Ha potuto firmare per l’Atlético e ora ha lasciato questo ridicolo nella sua presentazione
NEXT Chicharito Hernández ignora il giornalista dopo la sconfitta del Chivas