Ciò che Augenthaler ha detto di Lamine prima della partita e adesso sembra una profezia

Ciò che Augenthaler ha detto di Lamine prima della partita e adesso sembra una profezia
Ciò che Augenthaler ha detto di Lamine prima della partita e adesso sembra una profezia

Lamine Yamal, ala 16enne dell’FC Barcelona, ​​è intervenuto ancora una volta in modo decisivo nell’Eurocup. Il giocatore più giovane del torneo ha segnato il primo dei due gol che la squadra spagnola ha segnato contro la squadra ospitante, la Germania, nei quarti di finale per qualificarsi alle semifinali. In linea con gli elogi che il precoce culé internazionale sta raccogliendo dalle leggende del calcio, stupito dalla sua fiducia in se stesso nella competizione stellare dell’estate, Klaus Augenthaler ha messo in guardia sull’influenza che stanno avendo le giovanili del Barça in partite molto impegnative. L’ex difensore della nazionale tedesca, oggi 66enne e che ha giocato dal 1975 al 1991 nel Bayern Monaco, ha fatto riferimento a Lamine Yamal nel prepartita con qualche parola all’As che ormai suona come una profezia.

Klaus Augenthaler, ex difensore centrale della nazionale tedesca

Dottore in medicina

Augenthaler ha mostrato il suo stupore per l’incidenza della Lamine Yamal in così giovane età e ha rivelato un dettaglio che ha evidenziato la sua curiosità. “Lamine ha 16 anni, è incredibile”ha sottolineato prima di dare la chiave finale. “Stavo indagando da poco e qui non abbiamo mai avuto un nazionale di quell’età con un ruolo così chiave all’interno della Nazionale, è ammirevole”ha sottolineato.

La capacità di previsione di Augenthaler, vedendo l’1-2 Germania-Spagna di Stoccarda e come ha fatto riferimento, ad esempio, ai dettagli della partita, attira ora una grande attenzione. Ad esempio, ha sottolineato che Toni Kroos ha mostrato un atteggiamento aggressivo nel torneo, come ha dimostrato chiaramente in una partita difficile contro la Spagna, con contrasti come quello che ha causato l’infortunio iniziale di Pedri. Ore prima della partita, Augenthaler ha descritto così la ‘trasformazione’ dell’ex giocatore ed ex tifoso del Real Madrid durante il torneo. “Kroos ha molta esperienza e costruisce come pochi altri, ma penso che abbia aspettato fino agli ottavi di finale per sporcarsi i pantaloni per la prima volta in un inning”, ha detto. “Non è una critica in quanto tale, soprattutto considerando la velocità che può dare al gioco tedesco e che devi guardare più di 20 partite per vederlo sbagliare un passaggio. Ma non gli piace entrare nei duelli come qualcuno come faceva Lothar Matthäus ai suoi tempi Pochi riuscivano a superare il nostro centrocampo e questo grazie alla velocità e all’aggressività di Lothar”, ha paragonato.

Alla domanda se quella di venerdì sarà “l’ultima partita della sua carriera”, Augenthaler ha risposto: “Sembra di sì…”, ha detto, “scusate: potrebbe essere”, ha aggiunto ridendo. “È vero che il cerchio si chiuderebbe se, da leggenda vivente del Real Madrid, giocasse l’ultima partita della sua carriera contro la Spagna”, ha concluso ‘pitoniso’ Augenthaler.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV L’atteggiamento di Lazkano ha contagiato quasi tutta la Movistar del Tour
NEXT Ruud: orari e dove vedere in TV il Bastad ATP