“Sono disposto a pagare 200 franchi ogni giorno e riviverlo”

LLe tappe a cronometro sono sempre speciali. E lo sono ancora di più se durante il viaggio lo è fermati nella tua città natale. Gli è successa la stessa cosa nella prima cronometro di questo Tour de France. Julien Bernardciclista del team Lidl Trek, protagonista di una delle scene della stagione.

Nel corso della cronometro tra Nuit Saint-Georges e Gevrey-Chamberti, la prestazione seguiva la scia del corridore francese quando, man mano che percorreva metri, intravedeva sempre più persone ai lati della strada. Nessuno capì il motivo, finché Bernard non cominciò a salutare i presenti. anche fermando la bicicletta. Si è scoperto che erano gli abitanti della sua città natale, che volevano incoraggiare quello di Nevers nella tappa di oggi.

Grazie dall’UCI

L’UCI ha preso atto della situazione avvenuta con Bernard. Era chiaro che sarebbe stato multato e non ci volle molto ad aspettare: 200 franchi svizzeri. Il ciclista del Lidl-Trek ha affrontato la sfida con sportività: “Scusa l’UCI per aver danneggiato l’immagine del ciclismo, ma eSono disposto a pagare 200 franchi al giorno per rivivere questo momento.”

Infine il runner Lidl Trek non ha perso molto tempo all’arrivo al traguardo dopo il bagno di massa al quale è stato sottoposto per pochi secondi. Pur proseguendo il momento euforico che stava vivendo, è arrivato al traguardo salutare il pubblico presenti al traguardo che i grandi favoriti devono ancora raggiungere. UN giornata indimenticabile per il buon Bernardo.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Juancho Hernangómez salterà le semifinali
NEXT Tsitsipas ottiene la seconda metà dell’anno