MLB 2024: Revisione della storica prima metà dell’anno di Aaron Judge

MLB 2024: Revisione della storica prima metà dell’anno di Aaron Judge
MLB 2024: Revisione della storica prima metà dell’anno di Aaron Judge

I numeri pre-All-Star dei giudici rivaleggiano con quelli di alcuni dei più grandi di tutti i tempi di questo sport.


Ogni volta che Aaron Judge fa un fuoricampo, specialmente una di quelle prodigiose esplosioni quando si sente il suono della mazza in tutto lo stadio, ricordo la defunta stella della Negro Leagues Buck O’Neil, che disse di aver sentito tre battitori nella sua vita con quelli con i quali la palla suonava diversa da tutte le altre: Babe Ruth, Josh Gibson e Bo Jackson.

O’Neil non ha mai avuto la possibilità di vedere Judge, ma sono abbastanza sicuro che Judge sarebbe il quarto battitore in quella lista.

Il battitore dei New York Yankees è in uno dei momenti migliori della storia del baseball. Il giudice ha appena completato una serie di 50 partite consecutive quando ha segnato .398/.507/.937 con 25 fuoricampo, e questo si è scontrato con il più alto livello di lancio nella storia del gioco. Giusto per darvi un po’ di prospettiva sul tipo di compagnia che frequenta: gli unici giocatori con 1.430 OPS in un arco di 50 partite sono stati Ruth (cinque anni diversi), Lou Gehrig (una volta), Ted Williams (una volta), Barry Bonds (quattro stagioni) e ora Judge.

Abbiamo già superato la metà tecnica delle partite giocate, anche se non siamo ancora alla pausa All-Star, che è il tradizionale giro di boa della stagione. Per mettere in prospettiva alcuni dei numeri di Judge, confrontiamoli con i migliori totali del primo tempo della storia (l’All-Star Game iniziò nel 1933, quindi consideriamo solo da allora) – e, dal primo tempo, no presenta sempre lo stesso numero di partite, confronteremo anche Judge con altre stagioni storiche in 90 partite di squadra (totale degli Yankees fino a venerdì).


fuoricampo

Numero giudice: 32

La maggior parte nel primo tempo: Barry Bonds, 2001 (39)

Stagione da ricordare dopo 88 partite: Judge, 2022 (31)

I 39 fuoricampo di Bonds sono arrivati ​​in 81 partite giocate. Avrebbe continuato a battere il record di una sola stagione con altri 34 nella seconda metà in 72 partite, finendo con un totale di 73. Judge non è in ritmo per sfidare Bonds, ma si è dato l’opportunità di sfidare i suoi. Record nella Lega americana: 62 due anni fa.

Da notare che Judge fece ancora meglio nella seconda metà di quell’anno, colpendo .349 con 29 fuoricampo in 68 partite. Infatti, dalla seconda metà del 2022 fino alla partita di martedì, quando è andato 3 su 4 con un fuoricampo, Judge ha segnato .306/.443/.692 con 98 fuoricampo in 259 partite, con una media di un fuoricampo ogni 9,2. in – pipistrelli.

Facciamo un rapido calcolo: ha una media di 3,6 battute a partita nel 2024; Se gioca 72 partite nel resto della stagione, fanno 259 battute nel resto della stagione. Se continua a fare fuoricampo allo stesso ritmo che ha mantenuto dalla seconda metà del 2022, saranno 26 fuoricampo, per un totale di 58. E se continua a fare fuoricampo una volta ogni due partite, come ha fatto nelle ultime 50 partite, beh, questo lo porta alla cifra assurda di 68 fuoricampo. Non possiamo aspettarci che mantenga quel ritmo, ma una seconda stagione da 60 homer è a portata di mano.


Guidato

Giudice numero 83

Altro nel primo tempo: Juan González, 1998 (101)

Stagione da ricordare dopo 88 partite: Manny Ramírez, 1999 (98)

Di tutti i numeri di Judge, il suo totale RBI potrebbe essere il più impressionante, o almeno il più sorprendente, perché non vediamo davvero questo tipo di numeri RBI nel gioco di oggi. L’ultima stagione da 140 RBI è stata nel 2009 (Prince Fielder e Ryan Howard), l’ultima stagione da 150 RBI è stata nel 2007 (Alex Rodríguez) e l’ultimo giocatore ad avere una media di un RBI a partita è stato Ramírez in quella stagione 1999 (165 in 147 partite ).

González ha segnato 101 RBI in 87 partite durante la pausa del 1998; ha saltato quattro partite, quindi il suo ritmo complessivo è stato di 180. Ma l’RBI è tanto una questione di opportunità quanto di produzione tempestiva: González ha segnato .353 e ha perso .686 nel secondo tempo rispetto a 293 e .590 nel primo tempo. ma il suo ritmo RBI è sceso a 56 in 67 partite e ha concluso con 157.

Un vantaggio per quei giocatori è che hanno giocato in ambienti offensivi molto più alti. L’American League nel 1999, ad esempio, aveva una media di 5,18 punti a partita; nel 2024 farà una media di soli 4,33 punti a partita. Ramirez aveva l’ulteriore vantaggio di battere quarto in una formazione più tradizionale in cui i primi tre battitori (di solito Kenny Lofton, Omar Vizquel e Roberto Alomar) avevano OBP di .378, .379 e .406, ma non si spingevano nemmeno dentro. con un sacco di fuoricampo. Le squadre di oggi hanno potere su e giù per la formazione e, combinato con medie basse e percentuali in base, lascia meno opportunità di RBI per il centro dell’ordine.

Naturalmente, il giudice ha una ragione chiave per calcolare la media di un RBI a partita: Juan Soto batte davanti a lui e Soto è sempre in base (sebbene Soto effettui anche fuoricampo). Il battitore principale Anthony Volpe, tuttavia, ha solo un .311 OBP; ha bisogno di un grande secondo tempo per dare al giudice più corridori in base.


Basi totali

Numero giudice: 219

Di più nel primo tempo: Chris Davis, 2013, e Luis González, 2001 (246)

Stagione da ricordare dopo 88 partite: Miguel Cabrera, 2012 (204)

Ci sono state 29 stagioni in cui un giocatore ha registrato 400 basi totali. Tutti tranne tre si sono verificati nelle due epoche con i punteggi più alti nella storia della MLB: gli anni ’20/’30 e gli anni ’90/inizio anni 2000 (le eccezioni sono Stan Musial nel 1948, Henry Aaron nel 1959 e Jim Rice nel 1978). Gli ultimi giocatori con 400 basi totali lo hanno fatto nel 2001: Sammy Sosa (425), González (419), Bonds (411) e Todd Helton (402).

È un numero difficile da raggiungere: anche nella stagione della Triple Crown di Cabrera nel 2012, quando colpì .330 con 44 fuoricampo e 40 doppi e giocò 161 partite, non ci arrivò, finendo con 377 basi totali. Davis ha giocato 95 partite nella prima metà del 2013, portandolo al ritmo di 400 basi totali, ma la sua OPS è scesa di oltre 200 punti nella seconda metà e ha concluso con 370.

Ma Judge ci è già andato vicino in passato, totalizzando 391 basi nel 2022. Oltre a centrare una media alta e potenza, sta anche centrando più doppi in questa stagione; infatti, è in testa alla classifica nella American League con 23, avvicinandosi già al suo totale nel 2022, 28. Un notevole 56% dei suoi successi sono stati per basi extra. Se riesce a continuare a battere i doppi insieme ai fuoricampo e a rimanere in salute, ha la possibilità di raggiungere 400 basi totali, supponendo che i lanciatori continuino a lanciargli. Arrivarci in quest’anno di attacco relativamente basso in tutta la lega sarebbe un risultato ridicolo.


OPS

Numero giudice: 1.123 OPS

Alto nel primo tempo: Barry Bonds, 2004 (1.421)

Stagione da ricordare con 88 partite: Albert Pujols, 2008 (1.094)

Sì, un altro promemoria del fatto che Bonds era così bravo da rompere il gioco. Avrebbe terminato quella stagione con 1.422 OPS, ottenendo .362/.609/.812 con 232 walk (120 dei quali intenzionali). Il giudice ha avuto un OPS 1.111 nel 2022; L’ultimo giocatore a finire con un OPS più alto in un’intera stagione è stato Pujols nel 2008, quando finì con un 1.114 (Juan Soto era più alto nella stagione abbreviata 2020).

Anche questo confronto non rende giustizia a ciò che Judge sta facendo nel 2024. Ancora una volta gioca in un ambiente con punteggi inferiori e continua a mettere a segno numeri storici. L’OPS+ corrisponde a questo, e Judge ha un OPS+ di 215, che sarebbe l’OPS+ più alto senza Obbligazioni dai tempi di Ted Williams (233) e Mickey Mantle (221) nel 1957. I numeri grezzi ci dicono che Judge sta vivendo una stagione storica; parametri avanzati ci dicono che è ancora meglio.


GUERRA

Numero giudice: 6.3

Massima dal 1933: Carl Yastrzemski, 1967 (12,5)

Stagione da ricordare: Mickey Mantle, 1956 (11.2)

Non possiamo ordinare il WAR di Baseball-Reference nei totali di mezza stagione, quindi quelli sopra riportati sono risultati dell’intera stagione.

Ruth ha avuto tre stagioni da 12-WAR all’inizio della sua carriera, ma dal 1933, Yaz è l’unico giocatore di ruolo a segnare così alto, nel suo anno Triple Crown con i Boston Red Sox quando ha segnato .326/.418/ .622 con 44 fuoricampo. Ha guidato l’American League in fuoricampo, RBI, media, OBP, slugging, run, valide, basi totali e OPS+ (193) vincendo un Gold Glove. Tutto ciò è avvenuto in un ambiente offensivo estremamente basso: solo la media dell’American League 3,70 corse a partita. Yaz è stato il miglior battitore del campionato di un miglio e gli sono stati anche accreditati 23 punti salvati in difesa, circa due vittorie di valore. È così che arrivi a 12 WAR.

I bonus non sono mai arrivati. Ha raggiunto il picco di 11,9 nel 2001 e 11,8 nel 2002. Willie Mays non ci è mai arrivato. Williams o Mantle non sono mai arrivati ​​lì. Diamine, anche una stagione da 10 WAR è un totale incredibile: dai tempi di Bonds, solo Mike Trout (due volte), Mookie Betts nel 2018 (10,7) e Judge nel 2022 (10,5) sono arrivati ​​lì come giocatori di posizione. Il giudice è al passo con l’11.7 WAR. Sebbene Judge sia considerato un difensore neutrale secondo i parametri di Baseball-Reference, giocare in campo centrale gli dà un adattamento posizionale, creando un piccolo valore aggiuntivo mediante i calcoli di WAR. Ha una probabilità di raggiungere 12,0.

Come Yaz nel 1967 e Mantle nel 1956, anche Judge è a caccia di una Triple Crown. Guida l’interbase dei Baltimore Orioles Gunnar Henderson con sei fuoricampo, la terza base dei Cleveland Guardians Jose Ramirez con sette RBI e l’interno dei Los Angeles Angels Luis Rengifo con due punti in media battuta Mantle una volta scrisse un libro intitolato “La mia estate preferita”: i suoi ricordi di quella stagione del 1956 Non siamo ancora nell’estate del 2024, ma Judge potrebbe prendere in considerazione l’idea di prendere alcuni appunti.

Ma ecco il bello di tutto questo: Henderson è proprio qui con Judge al 6.2 WAR finora. Stiamo assistendo a due stagioni leggendarie nello stesso anno?

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Con Adrián Beltré ci sono già 19 latini nella Cooperstown Hall of Fame
NEXT “Non credere a tutto quello che vedi”