Russell, colpo dove fa più male Hamilton con la pole position a Silverstone; Sainz e Alonso, finale difficile

Russell, colpo dove fa più male Hamilton con la pole position a Silverstone; Sainz e Alonso, finale difficile
Russell, colpo dove fa più male Hamilton con la pole position a Silverstone; Sainz e Alonso, finale difficile

La lotta per le vittorie in Formula 1 è infuocata. La McLaren Ha già gare che hanno dimostrato di essere arrivato Toro RossoE Mercedes potrebbe averlo confermato Pietra d’argentoMassimo Verstappen è stato responsabile di mascherare il fatto di non avere più la vettura dominante di Miami con una guida stratosferica Imola, Canada e Barcellona. In Austria sarebbe andata così ma l’evento si è concluso con il controverso incidente con Norris. Max deve guidare sul filo del rasoio se vuole vincere ogni settimana. E così, pressato dalla velocità di McLaren e Mercedes, è molto più facile commettere errori. Li ha commessi in Austria dopo il fallimento della sua squadra ai box. E nella classificazione di Pietra d’argento È arrivato qualcosa di difficile da vedere in Max: una partenza in condizioni delicate, con pista bagnata e gomme da asciutto. È finito sulla ghiaia e ha danneggiato il pavimento dell’auto. Questo spiega questo Il leader del Campionato del Mondo partirà questa domenica a Silverstone dalla quarta posizione senza aver potuto lottare per una pole che molti credevano sarebbe andata a Norris, ma anche questa volta Lando non ha azzeccato. Russell ha rubato il portafoglio di tutti in modo sorprendente.

Nel primo tentativo in Q3, George Russell ha battuto Lando Norris per soli 6 millesimi e l’altra Mercedes, Hamilton, era a 0,172 secondi, con Piastri a due decimi di distacco e Verstappen ha fatto capire di non avere la pole car piazzandosi 5° a tre a dieci decimi di distanza, Russell e Norris stavano per giocarsi il primo posto nell’ultimo e decisivo giro, ma lì la Mercedes ha schiacciato all’ultimo colpo e dopo aver vinto una settimana fa in Austria, George ha firmato una pole position da sogno via il miglior record ‘in extremis’, già con il cronometro a zero, di un Lewis Hamilton rimasto con il miele sulle labbra.

Risultato delle qualifiche del GP di Gran Bretagna F1 2024

catturare

Russell ha vinto 10 delle 12 classifiche su Lewis

George ha finito per strappare il primo posto a Hamilton per 0″171imponendosi ancora una voltaÈ 7 volte campione in classifica, ed è già 10 volte su 12 possibili in questa stagione. A Monaco Lewis si è lasciato sfuggire che quest’anno non avrebbe più battuto George in qualifica, lanciando il sasso e nascondendo la mano e facendo bruciare le reti con speculazioni su possibili favoritismi di squadra con George a causa della partenza di Hamilton. Comunque sia, Russell sta facendo meglio di Stevenage, già leader della Mercedes, e ha vinto in quello che tante volte è diventato il giardino di Hamilton.

George Russell, pole nel GP di Gran Bretagna F1 2024

Luca Bruno / Ap-LaPresse

Mercedes, McLaren e Verstappen per la vittoria

La Mercedes ha così siglato un sorprendente doppietto in griglia che può servire a confermare che la squadra stella è decisamente tornata in lotta per le vittorie con Red Bull e McLaren. Adesso, questa domenica, la battaglia tra Russell e Hamilton si preannuncia avvincente, ma anche con un Norris che non si accontenterà di essere 3°, così come un Max Verstappen che, partito 4°, proverà a superare Piastri (5°). 5 vetture di altissimo livello, molto equilibrate, in lotta con tutto. La F1 di oggi è finalmente ciò che la gente vuole: uguaglianza ed entusiasmo, con una varietà di poleman e vincitori. E l’esempio più chiaro è il seguente: a Monaco Leclerc ha conquistato la pole. In Canada era Russell. A Barcellona Norris ha solo 20 millesimi su Max. In Austria Verstappen. E a Silverstone, ancora George, alla sua seconda pole nelle ultime 4 gare. La F1 non è più solo Max.

Lando perde una grande occasione

Terzo è stato Norris, che ha perso la grande occasione di vedere che Verstappen non era più in lotta per la pole a causa dei danni alla sua vettura. Ancora una volta ha fallito nel momento decisivo, e in questa stagione ci sono già andati molte volte. È arrivato a Silverstone con la voglia di vendicarsi dell’incidente in Austria e dei suoi enormi dubbi quando ha dovuto superare Verstappen. Ha detto che deve ancora abituarsi a lottare per la vittoria. Dovrai farlo velocemente se vuoi diventare un contendente per tutto. Non può più esitare e deve alzare l’asticella perché Max non è più solo, anche la Mercedes sta spingendo forte.

Sainz, 6° e disastro per Leclerc

Come accaduto in Austria, Carlos Sainz è stato ancora una volta il miglior pilota Ferrari dopo che Charles Leclerc non è riuscito a passare in Q2, su una pista delicata. Il pilota monegasco partirà 11° e Carlos Sainz partirà 7°. Il risultato dello spagnolo non è stato dei migliori neanche per i rossoneri, che sono stati superati da un sorprendente Hülkenberg alla guida di una Haas (cliente Ferrari). La spiegazione potrebbe essere nel giro d’uscita. La Ferrari lo ha fatto scendere in pista molto tardi e non è riuscita a preparare bene le gomme per il suo ultimo tentativo.

Carlos Sainz, al GP di Gran Bretagna F1 2024

PETER POWELL / EFE

Quelli di Maranello continuano a soffrire nelle curve veloci e sono lontanissimi dalla lotta per la pole, ancor più che in Austria e Barcellona. La Mercedes ha fatto quel passo avanti che la Ferrari non è riuscita a fare con le ultime migliorie introdotte a Barcellona e ora, almeno su questo tipo di tracciati, la Ferrari è la quarta vettura.

Pertanto, le aspirazioni di Carlos che parte settimo non possono essere molto alte. Dovrà portare Nico davanti in gara, ma sembra difficile per lui poter lottare per molto di più.

Alonso, Top 10

Fernando Alonso, con un’Aston Martin con la quale aveva chiaro che avrebbe dovuto soffrire a Silverstone, è riuscito ad entrare in Q3 con un giro che nemmeno Pedro de la Rosa è riuscito a spiegare. Il pilota di Oviedo finì terzo nell’ultima sessione, a un decimo dal migliore, ma non riuscì a mantenere il livello nella Q3. Lì lo spagnolo è arrivato 10°, svantaggiato perché messo in pista molto tardi. Non è riuscito a scaldare adeguatamente le gomme nel giro di uscita perché avrebbe potuto esaurire il tempo per fare l’ultima curva, bloccato in una coda di vetture con Sainz e Piastri. Alla fine ha tagliato il traguardo con 2 secondi di anticipo ma senza riuscire a scaldare adeguatamente le gomme.

Fernando Alonso, al GP di Gran Bretagna F1 2024

Foto di Mark Thompson/Getty Images

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Formula 1: Posizioni nella classifica del GP di Gran Bretagna: disastro di Checo Pérez dalla Q1, gli inglesi non danno scelta a Verstappen
NEXT Cantero parte per Tenerife