Perché il box Aston Martin è l’ultimo a Silverstone?

Perché il box Aston Martin è l’ultimo a Silverstone?
Perché il box Aston Martin è l’ultimo a Silverstone?

Il posizionamento dei box a Silverstone ha danneggiato notevolmente l’Aston Martin e Fernando Alonso nelle qualifiche di ieri. L’azienda britannica era nell’ultimo garage di tutti, cosa che, secondo l’ordine della Coppa del Mondo dello scorso anno, non dovrebbe essere il caso. Tuttavia, dal 2012 su questo percorso esiste un’organizzazione diversa.

Su tutti i circuiti del calendario, ad eccezione di Silverstone, i box sono posizionati in base al risultato del Campionato Costruttori dell’anno precedente. Il primo box è per il campione e così via fino all’ultimo per lui decimo. La cosa normale è che l’ordine sia così, ma in alcuni circuiti è anche invertito.

Nel caso di Australia e Canada, il primo box è per l’ultimo classificato e l’ultimo per il primo. Logicamente, questo ordine inverso continua con il resto delle squadre. Sia il primo che l’ultimo hanno un vantaggio in gara, sotto forma di un’uscita dai box più veloce per l’ultimo o di un’entrata più diritta per il primo.

A Silverstone, tuttavia, l’ordine dei box è stato completamente diverso dal 2012. La FOM, all’epoca ancora guidata da Bernie Ecclestone, si è accordata con i team per mettere in campo i più importanti come McLaren, Ferrari, Red Bull e Mercedes nelle posizioni centrali.

Questo perché con il cambio di pit-lane conseguente alle modifiche al circuito effettuate per il 2010, sono visibili solo i quattro box centrali. Ciò ha fatto sì che nei primi due anni alcune squadre di testa non si vedessero perché posizionate nelle curve.

Con questa distribuzione alternativa, l’Aston Martin resta nell’ultimo box, l’area in cui si trova il suo Paddock Club. Quella posizione ha impedito ad Alonso di entrare nella “corsia di sorpasso” per la Q3 e ha dovuto aspettare che lo facessero gli altri piloti. Sono cose che, appena arrivati ​​alla bandiera a scacchi, sono molto dannose ed è quello che lo stesso Fernando ha riconosciuto dopo le qualifiche.

In condizioni normali, dopo essere stata quinta nel Mondiale lo scorso anno, l’Aston Martin avrebbe dovuto essere in uno dei box centrali, ma la quinta, per effetto della distribuzione alternativa, va alla Red Bull. I primi classificati, com’è il marchio di bevande energetiche, e il secondo, Mercedes, sono nelle zone più visibili per gli spettatori.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV GP Ungheria 2024: Ferrari, due diverse (e vecchie) configurazioni per Ungheria e Spa
NEXT Tour de France 2024 | Enric Mas ritrova il sorriso: il suo nuovo ruolo e cosa ci si aspetta da lui nei Grandi Giri