Formula 1: Checo Pérez cade, ancora una volta, nella spirale degli errori e di tanta pressione

Formula 1: Checo Pérez cade, ancora una volta, nella spirale degli errori e di tanta pressione
Formula 1: Checo Pérez cade, ancora una volta, nella spirale degli errori e di tanta pressione

Quando sembrava che Checo Pérez stesse uscendo dalla buca, la sua macchina è entrata in una voragine. Il messicano cominciava a ritrovare la stabilità. Le cose andarono bene al GP di Gran Bretagna fino a sabato, giorno della sua penitenza, quando perse il controllo della vettura nel turno di qualificazione. Un sabato brutto, salvo sorpresa, ha distrutto tutte le aspirazioni nella gara di domenica. E così è successo: ha concluso al diciassettesimo posto una gara poco memorabile nella sua carriera. La gara di Silverstone è stata vinta dall’eroe locale Lewis Hamilton, seguito da Max Verstappen e poi da Lando Norris.

Pérez veniva da un settimo posto nel Gran Premio d’Austria e da un ottavo posto a Barcellona, ​​senza incidenti in Canada e a Monaco, dove distrusse la vettura. Lui numero due della Red Bull è arrivato a Silverstone con fiducia. Nelle prime prove libere ha dovuto cedere il passo al giovane Isack Hadjar. Nella seconda prova il messicano ha chiuso con il terzo miglior tempo, un balsamo di fiducia. Nell’ultima prova ha concluso al nono posto, sotto la pioggia. In qualifica, il messicano è finito fuori pista, nella ghiaia, al primo giro. Doveva partire dalla penultima posizione, ma gli ingegneri della Red Bull hanno modificato la vettura per cambiare il propulsore. Il messicano è partito dal fondo, sperando che la pioggia lo aiutasse a rimontare.

Nel fine settimana nel box della Red Bull erano circolate voci di corridoio che si chiedevano perché avessero rinnovato Checo Pérez fino al 2026 quando le cose si mettevano male per il messicano, se fosse conveniente cedere il posto all’irregolare Daniel Ricciardo o al giovane promettilo a Liam Lawson. Christian Horner, lo skipper di pista del team, ha lanciato un avvertimento mascherato: “Abbiamo bisogno di lui lassù per supportare Max, perché ora ci sono due McLaren, ci sono due Ferrari, ci sono due Mercedes e abbiamo un disperato bisogno di essere lì.” E Verstappen, che è ancora in testa al Mondiale, ha trovato rivali in Norris, Russell e Leclerc. Mentre il tre volte campione del mondo fatica a lottare per la prima posizione, Checo è bloccato a metà classifica o talvolta più indietro.

La vettura di Checo Pérez dopo essere uscita di pista sabato nelle qualifiche di Silverstone.Peter Fox – Formula 1 (Formula 1 tramite Getty Images)

Nella gara del Gran Premio di Gran Bretagna, Pérez ha riproposto quelle prestazioni dei suoi primi anni in Formula 1 o della sua prima stagione con la Red Bull: lottando dal fondo, lottando per il quindicesimo posto, lottando per qualche punto tra i primi 10. Quando ha cominciato a piovere sulla pista, Checo Pérez è stato mandato a cambiare le gomme. Ma le condizioni non erano favorevoli per avere gomme intermedie e cominciò a vedere come si degradavano. La pioggia, senza una parola d’onore, è arrivata e ha vanificato tutto perché il messicano ha dovuto fare una sosta extra. Ciò lo ha lasciato nell’imbarazzante situazione in cui i leader della corsa lo hanno sorpassato e guadagnato un giro di vantaggio. Il messicano poteva fare poco per rimediare ad una gara persa a causa degli errori commessi sabato e non favorita dalla strategia di domenica. La stagione comincia ad essere dura per il messicano perché ha lasciato punti importanti per lottare per i primi cinque posti nella classifica piloti e ora è in sesta posizione (118 punti), seguito dalla Mercedes di Russell (111) e Hamilton (110) . Il vantaggio è stretto tra Verstappen (255) e Norris (171). Checo Pérez precipita di nuovo e si aggrappa alla frase scritta sul retro del suo casco: “Non mollare mai”. [nunca te rindas]”.

Grande premio Posizione finale
Bahrein Secondo
Arabia Saudita Secondo
Australia Quinto
Giappone Secondo
Cina Terzo
Miami Camera
Emilia Romagna In ottavo
Monaco DNF (non finito)
Canada DNF (non finito)
Spagna In ottavo
Austria Settimo
Gran Bretagna Diciassettesimo

Iscriviti gratuitamente alla newsletter di EL PAÍS México e a canale whatsapp e ricevere tutte le informazioni chiave sugli eventi attuali in questo paese.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV “Puoi andare all’inferno…”
NEXT Ciclismo di base (II): Come si forma un ciclista