Il Cruz Azul ottiene una vittoria straziante contro il Mazatlán FC

Il Cruz Azul ottiene una vittoria straziante contro il Mazatlán FC
Il Cruz Azul ottiene una vittoria straziante contro il Mazatlán FC

Dopo 90 minuti con poca forza, Bryan Gamboa trova un servizio dalla corsia di sinistra all’interno dell’area e manda in rete


Croce Blu salvato la partita contro Mazatlan grazie ad un gol all’ultimo minuto di Bryan Gamboa. La Maquina, che ha mancato di forza per tutta la partita, ha battuto la squadra di Sinaloan 1-0 con il punteggio solitario della squadra giovanile azzurra, in quella che è stata la prima giornata di Apertura 2024.

La mancanza di forza era il principale nemico di Croce Blu nel primo tempo, situazione che si è concretizzata in soli 10 minuti di gioco con tre evidenti fallimenti da parte della Macchina. Al 4′ Alexis Gutiérrez commette già un errore dentro l’area avversaria; Al 7′, Ignacio Rivero sbaglia e al 10′ è il turno di Uriel Antuna, che non riesce a battere Hugo González.

Croce Blu ha mantenuto il controllo della palla, anche se non ha più generato azioni pericolose in porta Mazatlanuna squadra che ha deciso di ritirarsi in campo in attesa di un contropiede, situazione che non si è verificata.

L’inizio del secondo tempo è stato simile all’inizio del primo. Croce Blu Ha generato due azioni pericolose, ma in entrambe Ángel Sepúlveda non è riuscito a mandare la palla in rete. Al 49′, un cross di Rodolfo Rotondi lascia il ‘9’ solo nell’area rivale, ma l’attaccante manda il suo tiro a lato della porta del Sinaloan.

Sulla stessa fascia sinistra, ma ora con Alexis Gutiérrez, nasce la seconda azione sprecata di Ángel Sepúlveda, al 51′. Il centro lascia in chiara posizione di porta il ‘9’ azzurro, che colpisce di testa, ma finisce nelle mani di Hugo González.

Mazatlan Alla fine ha risposto fino al 57′, ma è stato con un tiro dalla distanza. Luis Amarilla ha preso la palla al limite dell’area di rigore. Croce Blu e ha tirato un tiro potente che ha finito per colpire la traversa della porta di Kevin Mier.

Croce Blu Si è avvicinato nuovamente al gol di Mazatlán al 69′, ma ha incontrato ancora una volta Hugo González e la sfortuna. Un passaggio profondo ha lasciato Uriel Antuna davanti alla porta rivale, ma il restringimento del portiere gli ha impedito di mandare la palla in rete. Rodolfo Rotondi, ricevuto il rimbalzo, tira in porta, ma la palla si schianta contro il corpo del ‘7’ azzurro.

La storia della partita cambia al 68′ a causa di un fallo in cui Camilo Cándido, steso sull’erba, abbatte con un ferro Bryan Colula. In un primo momento, la fischiatrice Karen Hernández si è limitata a sanzionare il fallo, ma poi è andata a rivederlo sugli schermi del VAR e ha deciso di dare il cartellino rosso al calciatore. Croce Bluche ha avuto appena sette minuti in campo.

Mazatlán trova finalmente il contropiede atteso per tutta la partita fino all’83’. Luis Amarilla ha comandato l’azione e ha lasciato Ramiro Árciga solo davanti alla porta di Kevin Mier, ma il giocatore del Sinaloa non si è mai stabilizzato e ha tirato un tiro deviato.

Già nel recupero, quando tutto sembrava indicare che il punteggio sarebbe finito 0-0, Andrés Montaño ha preso un cross basso, che è stato deviato da Bryan Gamboa, giocatore delle giovanili azzurre, autore del gol che ha regalato la vittoria. A Croce Blu su Mazatlán.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Chi potrebbero essere i prossimi latini nella Hall of Fame?
NEXT Peter Sagan si ritira dalla mountain bike