La modifica all’anteriore della W15 che ha aiutato la Mercedes a vincere a Silverstone

La vittoria di Lewis Hamilton nel Gran Premio di Gran Bretagna Formula 1 ha dimostrato che la Mercedes sembra essere finalmente tornata alle competizioni.

Mentre il trionfo di George Russell in Austria era in gran parte dovuto alla caduta dei leader della corsa, la vittoria di Hamilton a Silverstone era basata sul ritmo puro e la W15 era senza dubbio l’auto più veloce.

La Mercedes ha fatto grandi progressi quest’anno e ha ottenuto miglioramenti significativi alla sua vettura, che sono il risultato della comprensione finalmente di ciò che serve affinché una macchina a effetto suolo sia veloce.

Come ha detto il capo del team Toto Wolff: “Ha fatto clic. All’improvviso, tutto ciò che non aveva senso ha avuto senso. E la direzione dello sviluppo è il risultato delle direzioni di sviluppo dei vecchi tempi. Stiamo trovando prestazioni, cosa che stiamo mettere in macchina, e questo si traduce in tempo sul giro. E non è stato così negli ultimi due anni.

Ma il progresso più grande per la Mercedes non è stata l’apparizione improvvisa di un nuovo componente aerodinamico che le conferisce molto più carico aerodinamico.

Invece, secondo Wolff, ciò è dovuto al modo in cui la squadra, sotto la direzione tecnica di James Allison, è stata in grado di sfruttare il proprio pacchetto per raggiungere un ottimo equilibrio nella vettura, il che ha contribuito a mettere la vettura in una posizione felice per entrambi Hamilton e Russell.

Wolff ha aggiunto: “C’è stato un momento in cui, guidati da James, improvvisamente i dati hanno avuto un senso. Il modo in cui lo abbiamo fatto, il modo in cui abbiamo bilanciato la macchina e come potevamo portarla a un punto ottimale: questa era la cosa principale. “Non è stato un miracolo dell’ala anteriore. È stato più l’equilibrio che abbiamo raggiunto.”

Questo riferimento all’equilibrio è interessante perché spesso può essere il risultato di progressi sottopelle con aspetti meccanici come sospensioni e molle.

E che si tratti di una semplice coincidenza o di qualcosa di più, una modifica al pannello anteriore della W15 apparsa per la prima volta al Gran Premio d’Austria potrebbe aver offerto un indizio su un possibile cambiamento degli ammortizzatori che avrebbe potuto contribuire al suo progresso.

Dettagli tecnici della Mercedes W15

Foto di: Giorgio Piola

Il pannello del cofano (nella foto sopra) presenta un nuovo rigonfiamento, che secondo il team è correlato al raffreddamento, ed è un mezzo per aumentare il passaggio di aria fredda nell’abitacolo, anche se senza la presa d’aria rivolta in avanti che il team ha utilizzato in precedenza .

Tuttavia, l’idea che la nuova protuberanza sia interamente legata al raffreddamento sembra in contrasto con il modo in cui l’aria si muoverebbe attraverso quella parte dell’auto. In genere, il raffreddamento del conducente dovrebbe essere incanalato verso una regione specifica.

Ciò elimina alcune delle condizioni di flusso disordinate che si potrebbero verificare, il che è particolarmente problematico considerando il numero di componenti diversi ospitati in quella regione, alcuni dei quali sono elementi di sospensione e sono in movimento.

Inoltre, sembra piuttosto strano che sia stata aumentata la protuberanza per offrire potenzialmente un maggiore flusso d’aria, allo stesso tempo in cui una presa d’aria anteriore è chiusa all’aria esterna.

Al GP di Gran Bretagna, il mantenimento di questa nuova protuberanza sul telaio, in condizioni fredde che non favoriscono la necessità di un raffreddamento aggiuntivo da parte dei piloti, ha alimentato l’idea che dietro al deragliatore c’è di più di quanto sembri, e che la vera risposta sta nella cosa è stato modificato sotto il pannello.

Infatti, anche se il team non lo conferma, uno studio approfondito dei componenti di quest’area farebbe pensare ad una disposizione rivista degli ammortizzatori che richiede più spazio. Questo cambiamento potrebbe essere determinante per aiutare la Mercedes ad aggiungere maggiore stabilità alla sua piattaforma aerodinamica e, ancora una volta, a raggiungere l’equilibrio che ha perseguito per così tanto tempo.

La Mercedes ha sicuramente dei precedenti per aver aggiunto una protuberanza a quest’area della vettura quando in passato ha apportato modifiche alle sospensioni.

Parti idrauliche Mercedes W06, sospensione anteriore

Foto di: Giorgio Piola

Nel 2016, questo è stato un test a duplice scopo, poiché il team ha sperimentato un nuovo layout sulla W06 per la stagione successiva che includeva sia un layout del condotto a “S” che uno smorzatore di sollevamento rivisto.

Fu durante quel periodo che la Mercedes fu ampiamente riconosciuta come la migliore padronanza della cinematica delle sospensioni e della sua influenza sulla piattaforma aerodinamica dell’intera griglia.

Ad esempio, la Mercedes aveva una delle versioni più avanzate di sistemi di sospensione interconnessi tra la parte anteriore e quella posteriore (FRIC) prima che il concetto fosse bandito. Ciò gettò le basi per i successivi sistemi di sospensione idraulica di successo.

Il passaggio a soluzioni più tradizionali di molle e ammortizzatori con le auto di oggi ha indubbiamente eroso parte del supporto che Mercedes e altri team fornivano prima delle modifiche normative.

Ora presenta una disposizione della molla Belleville, che è stata concordata quasi unilateralmente come la migliore strada intrapresa per la progettazione dello smorzatore di oscillazione. La Mercedes non è diversa a questo riguardo, poiché utilizza il metodo anche come mezzo per controllare lo spostamento verticale del telaio.

Questo componente è il probabile candidato ad essere migliorato o sostituito, il che ha portato all’utilizzo del pannello a cupola.

Dettagli tecnici della Mercedes W15

Foto di: Giorgio Piola

Un elemento di guida modificato e/o un cambiamento nella posizione dei componenti si adatterebbero anche ad alcune delle modifiche aerodinamiche apportate di recente dal team. Le modifiche andranno di pari passo per offrire una piattaforma più stabile, qualcosa con cui il team ha lottato durante questa era normativa.

La W15 ora appare anche più reattiva in un’ampia gamma di condizioni e livelli di carico aerodinamico, mentre gli aggiornamenti alla vettura in passato sembrano aver funzionato bene su un circuito ma non sono stati all’altezza altrove.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Lance Stroll attacca i miglioramenti “inefficienti” dell’Aston Martin F1
NEXT Questo è stato il ritorno di Ashleigh Barty a Wimbledon 2024