Deschamps conferma i peggiori presagi con Mbappé

Kylian Mbappé

La selezione di Francia Stasera ha una partita fondamentale per raggiungere una nuova finale in un torneo per nazionali. Dopo aver vinto la Coppa del Mondo 2018 ed essere arrivata finalista nel 2022, la squadra francese ha un’occasione d’oro per tornare nella massima competizione europea se batte la Spagna. Una partita che sarà davvero speciale Kylian Mbappémentre cerca di giocare la sua prima finale Coppa degli Europei.

Un incontro in cui tutti gli occhi saranno puntati sulla grande stella del Real Madrid dopo aver dimostrato di non essere al miglior livello fino ad oggi. Da Mbappe Si è rotto il naso al suo debutto in questo Coppa degli Europei ante Austriail calciatore ha dovuto indossare una maschera che lo ha accompagnato nelle ultime settimane e che è diventata il suo più grande nemico nelle partite, non riuscendo ad adattarsi nel miglior modo possibile.

LA MASCHERA DI MBAPPÉ

Una maschera che può preoccupare Real Madrid nei suoi primi mesi da calciatore per la squadra bianca. E questo è qualcosa che è stato confermato anche dall’allenatore Francia, Didier Deschamps, che ha raccontato quello che sarà un outfit molto comune per la sua grande star nei prossimi mesi: “Evidentemente si trova in una situazione nuova, il fatto di usare una maschera, che ha modificato la visione, non gli fa avere una visione normale. Ebbe un nuovo shock, digerendo la maschera. Con il livido, che è già rimarginato. In ogni caso dovrà adattarsi per mesi a indossare la mascherina”.

A seguire con Mbappe, Deschamps Lui è stato molto chiaro: “Esce praticamente da 110 minuti, ai supplementari per lui è stato difficile, anche con Kylian, che ha un buon feeling. Abbiamo puntato sul recupero e abbiamo fatto di tutto per riaverlo. Sarebbe stato meglio un giorno di riposo in più. Abbiamo fatto tutto. Non c’entra niente l’ultima partita, ma tutto quello che è successo prima, la fine della stagione, la preparazione, con i problemi al ginocchio e alla schiena, il trauma che ha avuto… È sempre lì. È riuscito a lasciare il torneo. Dobbiamo digerirlo e adattarci a queste nuove condizioni. Sono sicuro che domani, come il resto del gruppo, daremo tutto per essere al meglio”.

Scarica gratuitamente l’app BERNABÉU DIGITAL: tutte le notizie del Real Madrid in tasca!

Clicca qui per seguire Bernabéu Digital su Twitter

Clicca qui per seguire Bernabéu Digital su Facebook

Clicca qui per seguire Bernabéu Digital su Instagram

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV Boñar sfida gli amanti della mountain bike con la sua nuova BTT Challenge
NEXT Classico Terres Ebre: Balderstone apre il disco