250 milioni per Lamine Yamal e c’è già la risposta del Barça dopo gli Europei: “Adesso…”

Il Barcellona avrebbe rifiutato un’offerta per i servizi di Lamine Yamal nel bel mezzo della Coppa dei Campioni. Non bastano nemmeno 250 milioni.


Lamine Yamal e il suo gol contro la Francia portano ora la Spagna nella finale dell’Euro Nations Cup per la Germania. Giorni prima del torneo per nazionali del continente, il Barcellona avrebbe rifiutato un’offerta fino a 250 milioni di euro per la sua stella. Joan Laporta chiude in band.

Il team culé sarebbe vicino al ritorno alla regola dell’1X1 per poter competere sul mercato contro gli acquisti del Real Madrid, ma serviranno comunque soldi per piazzare le migliori offerte possibili. Il PSG intendeva prendere d’assalto Cam Nou per sostituire Mbappé. C’è stata una smentita totale.

“Il Barcellona ha rifiutato un’offerta di 250 milioni di euro per l’esterno Lamine Yamal prima degli Europeiconsiderandolo incedibile come pietra angolare del proprio progetto sportivo, come appreso dall’EFE da fonti del club catalano. Questa offerta, presumibilmente proveniente dal PSG francese, non era nemmeno contemplata”, le informazioni diffuse dall’EFE per far capire come il Barcellona abbia rifiutato l’operazione.

Italiano:

Si cerca il sostituto di Mbappé

Forse la prestazione di Kylian a Parigi, per la sportività e tutto ciò che la sua figura portava sulle spalle. Prima il PSG ci ha provato con Vinicius e ora punta su un Barcellona dove la risposta sembra essere più che chiaro su una futura ed ipotetica operazione. Non ci sono grandi nomi sul mercato in questo momento.


Il Barcellona avrebbe rifiutato un’offerta per i servizi di Lamine Yamal pochi giorni prima degli Europei. Nemmeno 250 milioni Bastano per convincere Joan Laporta a rilasciare il suo grande gioiello. Non è in vendita e sarà il pilastro del progetto. Continuano i dubbi in tutta la città di Parigi su chi prenderà le redini Mbappe.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV I ciclisti avvertono della presenza di puntine da disegno sulla strada tra El Berrón e Nava
NEXT “Il mio compagno Landa mi ha chiuso, ma Pogacar è superiore”