Rodolfo Cota ammonisce Luis Ángel Malagón per PROPRIETÀ al Club América

Scritto in NOTIZIA Lui 10/7/2024 · 10:24

Rodolfo Cota arrivato a Circolo americano prima della partenza di Óscar Jiménez, portiere che per molti anni ha dovuto aspettare in panchina, entrambi all’ombra di Guillermo Ochoa e Luis Ángel Malagón. Ora, con l’infortunio del titolare, è stato proprio l’ex portiere del León ad avere l’opportunità di essere titolare nella prima giornata e nella Supercoppa MX, ma è consapevole che con il recupero del compagno dovrà tornare in panchina.

Che messaggio lasci Malagón?

In un’intervista che Cota ha avuto con ESPN, Il messicano ha rivelato che anche se sa che non sarà titolare, sa che dovrà essere responsabile di ciò che può accadere nella squadra, entrambe le decisioni che prende André Jardine. Ha chiarito che all’interno dell’istituzione tutti i giocatori hanno l’obbligo di prepararsi al meglio quando dovranno scendere in campo e questo è ciò che faranno.

“L’America richiede che tu sia sempre ben preparato fisicamente e mentalmente nel caso in cui tu abbia l’opportunità di essere lì. Mi preparo come se fossi sempre il portiere titolare, perché quella competizione sarà sempre più con me stesso, sentendomi bene e allenandomi ogni volta. giorno (…) Più tardi, le decisioni che prenderà André Jardine dovranno essere rispettate, voglio che tutto vada bene, che continui a crescere e che la squadra faccia bene,” ha spiegato.

Perché vuoi la proprietà?

Il portiere è molto chiaro sulle sue priorità e sa che la proprietà è qualcosa che si guadagna e, sebbene conosca le condizioni in cui arriva, si è anche chiesto che se non si fida che ad un certo punto avrà quel posto principale che lo farà non succede mai. Parte di ciò che impari occupando quella posizione in campo è che devi essere sicuro di ciò che dovrai sperimentare per poterci arrivare.

“Se non ti metti in testa che vuoi giocare e che vuoi diventare titolare, è inutile dedicarti a questo. Non tutta la mia carriera è stata da titolare indiscusso, ovviamente ho dovuto spendere una fortuna per molto tempo e fare il sostituto, lavorare per guadagnarmi un posto e oggi sarà lo stesso qui”, ha chiarito.

Con questa mentalità, ci si aspetta che Rodolfo possa trovare la sua versione migliore anche all’interno del Coapa, soprattutto perché nelle prime occasioni in cui è stato nella porta azulcrema ha saputo dimostrare non solo tattica in campo, ma anche una certa leadership per guidare la difesa della squadra che in quei duelli era composta da giovani che sicuramente faranno tesoro della loro esperienza.

 
For Latest Updates Follow us on Google News
 

-

PREV GP Ungheria 2024: gara in diretta
NEXT Rilancio sacrificale di Matt Olson | 07/10/2024